Friday, 21 Sep 2018

Nuova stima sul tasso d’espansione dell’universo

Le osservazioni di supernove 1a implicano un tasso più veloce di espansione (nota come la costante di Hubble), studiando la radiazione cosmica di fondo – luce che ha avuto origine all’inizio della storia cosmica . Scienziati della collaborazione H0LiCOW hanno ponderato, utilizzando quasar, sorgenti luminose ultrabright emesse dai buchi neri.

Misurazioni di supernova indicano che le galassie lontane si stanno separando l’una dall’altra a 73 chilometri al secondo per ciascun megaparsec (circa 3,3 milioni di anni luce) di distanza tra loro. Esperimenti Cosmic Microwave Background pongono il numero a 67 km / s per megaparsec. La nuova misura dai Quasar, 72 km / s per megaparsec, concorda con il risultato delle supernova [New COSMOGRAIL time delays of HE 0435−1223: H0 to 3.8 per cent precision from strong lensing in a flat ΛCDM model – H0LiCOW],  e viene riportato nel numero di marzo della Monthly Notices of the Royal Astronomical Society .

Gli scienziati hanno osservato cinque quasar distanti. Tra ogni quasar e la Terra c’è una grande enorme galassia che si interpone curvando la luce come una lente, dividendo la luce di ciascun quasar in più immagini.

La luce da ogni immagine ha preso una strada diversa verso la Terra, così anche  il tempo ha differito viaggiando. I  guizzi dei quasar hanno permesso agli scienziati di misurare i ritardi – le immagini dello stesso quasar guizzavano in tempi diversi a causa dei diversi percorsi intrapresi. Siccome il tempo di viaggio della luce dipende anche da quanto velocemente l’universo si stia espandendo, gli scienziati potrebbero calcolare la costante di Hubble attraverso il monitoraggio dei ritardi.

Se il disaccordo persiste, potrebbe indicare qualcosa che ancora non si comprende del cosmo, forse legato alla misteriosa energia oscura che sta accelerando l’espansione dell’universo.

Fonte: New data fuel debate on universe’s expansion rate – ScienceNews

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: