Saturday, 17 Nov 2018

Islanda, grandi attrazioni e segreti nascosti: il Golden Circle

L’Islanda è un’isola che, fino a non molto tempo fa, era al di fuori dei normali percorsi turistici. Negli ultimi anni, grazie ai suoi meravigliosi paesaggi incastonati in una natura particolarmente incontaminata, questa situazione è cambiata e questa isola al confine con l’estremo nord del mondo è entrata di prepotenza nei circuiti turistici. Il modo migliore per visitare l’Islanda è farlo seguendo il Golden Circle tour.

Si tratta di un anello di circa 300 chilometri che percorre siti archelogici vichinghi, geyser impressionanti, lagune, cascate e molte altre cose.
Tra l’altro, l’intero tour è percorribile in un solo giorno, permettendo, quindi, anche a turisti in transito tra Europa e America di fare un breve sosta per visitare quelle meraviglie.
Ma il turista provvisto di tempo e pazienza può accedere a meraviglie che una visita mordi e fuggi non consente di vedere. Di seguito vi elenco alcune di queste meraviglie

Parco Nazionale di Thingvellir

Þingvellir , o Thingvellir come molte persone lo pronunciano, è un parco nazionale e una straordinaria prima tappa del tour Golden Circle.
In questo punto, apparentemente solido, la placca tettonica eruasiatica e quella del nord america si stanno separando di qualche centimetro l’anno e, un giorno, questa isola meravigliosa si spaccherà in due isole separate.
Þingvellir detiene anche valore culturale e storico per gli islandesi. In questo posto fu fondato, nel 930 d.C.,  il parlamento nazionale dell’Islanda, il primo parlamento vichingo.

Gullfoss

Il Gullfoss (Golden Falls) è una cascata che deve il suo nome al fatto che, nei giorni di sole, l’acqua sembra emettere riflessi  dorati.
In questo punto il fiume Hvítá si immerge nella profonda gola sottostante,ed è difficile vedere la cascata da lontano poichè  il fiume semplicemente svanire nella terra prima di raggiungere il bordo della gola.
Avvicinandosi, però, si assiste ad uno spettacolo epico con l’acqua che precipita nella gola generando un rumore quasi assordante.
Il terreno intorno alla cascata è oggi zona protetta.

Strokkur Geysir e al Haukadalur

Geyser in Iceland while blowing water
La zona geotermica di Haukadalur offre un paesaggio di geyser fumanti che attraggono l’attenzione di tutti i turisti.
I geyser più grandi e famosi sono Strokkur e Geysir stesso, che dà il suo nome a tutte le altre sorgenti esplosive di acqua calda in tutto il pianeta.
Strokkur è il più affidabile ed erutta ogni cinque o 10 minuti.
Ci sono circa 40 piccole sorgenti calde e pozze di fango nelle vicinanze.
Le guide turistiche amano sfoggiare il calore del suolo che permetterebbe di cuocere il pane direttamente sulla terra calda.

Cattedrale Skálholt

E ‘anche il sito della fine cruenta del cattolicesimo in Islanda nel 1550, quando l’ultimo vescovo cattolico fu giustiziato insieme con i suoi due figli, aprendo la strada alla chiesa luterana.
La cattedrale attuale è grande rispetto alla maggior parte delle chiese islandesi, e le sue pareti bianche e la torre si vedono lontano.
I visitatori possono pernottare in dormitori e cottage in estate l’amministrazione locale offre concerti di musica classica nel mese di luglio.

La centrale geotermica di Nesjavellir

Molte strade di Reykjavik sono riscaldate in inverno grazie ai campi geotermici intorno alla città che, oltre al riscaldamento, offrono una fornitura di acqua calda direttamente dal sottosuolo.
Una parte dell’acqua proviene da ai piedi della montagna Hengill, sulla rotta del Golden Circle.
Le aree geotermiche islandesi vengono elaborate dalla centrale di Nesjavellir.
Arroccata sulle colline, sembra più simile a una base lunare che a una centrale elettrica.
Se sentirete odore di zolfo nell’acqua delle doccia del vostro albergo a Reykjavik, probabilmente quall’acqua arriva da Nesjavellir.

La laguna segreta

 Un tuffo nelle acque geotermiche della laguna segreta è da provare assolutamente. È una piscina pubblica costruita su sorgenti calde naturali nel piccolo villaggio di Fludir.
Il nome è fuorviante. Oggi non è sicuramente un luogo segreto ma resta un modo rilassante per terminare una giornata intensa.
L’acqua qui rimane a 38-40 C (100-104 F) durante tutto l’anno e c’è anche un piccolo geyser visibile dalla piscina che erutta ogni cinque minuti.
In inverno, dalla piscina, è anche possibile vedere l’aurora boreale.

[amazon_link asins=’885920691X,1520217412,8865593776′ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’967f0f4a-1940-11e7-9dec-354171f03919′]

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: