Monday, 19 Nov 2018

Scoperta nel sud della Francia una città romana perduta

Straordinaria scoperta degli archeologi dell’Istituto nazionale francese per la ricerca archeologica.

Nei pressi di Uzès, nel corso di scavi preventivi per la costruzione di una scuola, è tornata alla luce, dopo oltre mille anni, la città romana di Ucetia, risalente al primo secolo avanti Cristo. Nel corso degli scavi, sono rinvenuti alcuni straordinari mosaici in ottimo stato di conservazione.

Dell’esistenza di Ucetia si sapeva già qualcosa grazie ad alcuni frammenti isolati e una lastra di pietra recante la scritta “Ucetia” rinvenuti nei pressi della vicina Nimes ma, fin’ora, non era ben chiaro dove fosse esattamente il sito della misteriosa città romana.

Tra gli edifici riportati alla luce, uno dei più importanti è quello che gli archeologhi ritengono un edificio pubblico, perchè fiancheggiato da una fila di basamenti di grandi colonne oggi scomparse, situato in un’area di 250 metri quadrati. All’interno di questo edificio sono stati trovati due grandi mosaici multicolori con figure, simboli e animali, tra cui un gufo, un’anatra, un’aquila e un cervo.

Un’altra importante scoperta è stata quella una dimora urbana di 500 metri quadrati, contenente decorazioni a mosaico di motivi geometrici e delfini. Questo edificio contiene anche alcuni grandi dolii, grandi vasi utilizzati per conservare il vino, da cui si può dedurre che, già all’epoca, nella zona si coltivasse la vite e si producesse vino.

Secondo gli archeologi francesi, nell’area c’è ancora molto da scoprire e si prevede che il lavoro andrà avanti per anni.

[amazon_link asins=’880464012X,8815251774,1409515710,B01MQGIS3I’ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’8d51014d-1beb-11e7-81af-599f28c4850c’]

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: