Monday, 19 Nov 2018

Spiegato perché vedevate lo stesso vestito con colori differenti

Di che colore vedete questo vestito?

Ricordate quel vestito, diventato virale sui social un paio d’anni fa, che veniva visto in due colori diversi senza che si capisse come mai? Forse ora abbiamo capito perché.

Un interessante  studio in proposito è stato condotto da Pascal Wallisch alla New York University e pubblicato sul  Journal of Vision .

Quando il vestito prima è salito alla ribalta nel febbraio 2015, non si capiva la ragione per cui alcuni lo vedevano bianco e oro e altri nero e blu. La teoria predominante era che aveva qualcosa a che fare con il modo in cui il nostro cervello percepisce le ombre ma non c’era nessuna sicurezza.

Wallisch ha fatto un passo avanti: Egli suggerisce che la causa principale di questa strana impressione risiede in come le persone pensassero fosse illuminato dalla luce solare il vestito. Wallisch ha provato a mostrare il vestito a persone appena sveglie e ha notato che i più mattinieri sono più propensi a vederlo bianco oro mentre chi si sveglia tardi tende a vederlo nero blu.

“Abbiamo dimostrato che la nostra ipotesi ipotesi circa l’illuminazione del vestito” Ha scritto Wallis, ” la percezione del colore sembra proprio dipendere dalla differenza tra luce naturale e artificiale che influenza fortemente l’interpretazione personale di osservatori, rispetto a fattori demografici, come l’età o il sesso, che hanno un’influenza minore “.

I suoi risultati sono basati su uno studio condotto su 13.417 persone che prendono parte a sondaggi online. 8.084 hanno risposto nel marzo 2015, mentre ulteriore campione di 5333 persone ha preso parte ad una replica dello studio l’anno dopo. Guardando fattori come sesso ed età non si trova nessuna correlazione mentre tenendo conto dei modelli di sonno-veglia si è potuto stabilire un collegamento.

Nel primo sondaggio, si è dimostrato che è più probabile di circa l’11% che i mattinieri vedessero il vestito di bianco e oro di di chi si alza a giornata inoltrata.

Nella seconda indagine, questa differenza è salita al 40 per cento. La differenza, secondo l’ipotesi di Wallisch, potrebbe dipendere dal minore interesse verso l’argomento dopo un anno che ha permesso ci fossero meno “troll”.

Insomma la causa principale della differenza di percezione sembra proprio che sia l’illuminazione, Chi vede l’immagine alla luce del sole la percepisce bianco oro mentre, per chi la vede alla luce artificiale, appare nero e blu.

Nell’indagine si è notato anche un forte incremento delle persone che vedevano il bianco oro tra gli ultra sessantacinquenni, forse dovuto alle diverse abitudini dei pensionati di sonno e veglia dei pensionati e alla loro maggiore tendenza a restare più tempo in casa, utilizzando al luce artificiale.

Secondo Wallisch, però, la faccenda non è ancora del tutto risolta e ha pianificato una nuova indagine statistica online cui si può partecipare qui .

Fonte: IFLScience!

[amazon_link asins=’B01K1NOJZC,B01H0EBV60,B01MA219MO,B06XSRZPRZ’ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’2a1ab80e-1eb4-11e7-9c40-db83e0618862′]

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: