Monday, 19 Nov 2018

Molotov contro centro ricerche della Monsanto di Olmeneta

Stabilimento Monsanto di Olmeneta

Attentato al centro ricerche Monsanto di Olmeneta, nei presi di Cremona. Diverse bombe molotov sono state lanciate contro l’impianto provocando danni ingenti. L’incendio provocato dalle bombe ha danneggiato la cella frigorifera dove sono stoccati i semi sperimentali ma, fortunatamente, non si sono registrate vittime né feriti

L’autore dell’attentato ha lanciato 4 bottiglie molotov in totale e si è volatilizzato dopo aver lasciato su una parete un messaggio contro la fusione tra la Bayer e la Monsanto e contro gli OGM. La Bayer, gigante farmaceutico tedesco, si è fusa con la Monsanto, un’azienda multinazionale specializzata in biotecnologia agrochimica e agricola, nel 2016.

Pur essendo chiara la matrice pseudoambientalista dell’attentato, nessuna ha ancora rivendicato il fatto. La polizia sta indagando attraverso la revisione dei filmati di sicurezza dei giorni scorsi.

Sono 12 le persone che lavorano a tempo pieno presso il Centro Ricerche Monsanto. Jean-Luc Pellet, direttore scientifico responsabile del centro, tiene a sottolineare che non svolgono ricerche sugli OGM ma su ricerca agricola volta al miglioramento delle varietà di mais tradizionali.

Secondo Pellet, molti semi erano già stati piantati nei campi per la produzione sperimentale mentre quelli arrivati di recente dal sud america erano custoditi in una stanza a prova d’incendio. Nonostante questo, le perdite sono state ingenti, nell’ordine di centinaia di migliaia di euro. Il responsabile del centro ha sottolineato che Monsanto rispetta la legislazione italiana e che nessun OGM è mai stato trattato nel suo centro.

L’anno scorso l’Italia ha adottato una direttiva recentemente approvata dall’Unione europea, che consente agli Stati membri dell’UE di limitare o vietare la coltivazione di OGM sul loro territorio. Un totale di 19 stati membri dell’UE, tra cui l’Italia, hanno vietato la coltivazione di OGM all’interno dei propri territori. Allo stesso tempo, l’Italia importa circa 10 mila tonnellate di soia OGM al giorno, 365 giorni all’anno.

Per saperne di più:

[amazon_link asins=’8808062414,8843082477′ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’12c15db4-273d-11e7-8d8a-f97693a425f8′]

 

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: