Wednesday, 19 Sep 2018

In occasione dell’Earth day, la Gran Bretagna ha prodotto energia senza carbone

Tutta la produzione energetica odierna è stata effettuata con gas, rinnovabili e atomo. È la prima volta che succede dalla rivoluzione industriale.

Scarichi di una centrale a carbone

Secondo la National Grid la mancanza di utilizzo di carbone è stato un momento di “svolta”. Il più lungo periodo di produzione energetica carbon free era stato fin’ora di 19 ore, nel maggio dell’anno scorso. Il governo inglese prevede di eliminare gradualmente le ultime centrali a carbone della Gran Bretagna entro il 2025 al fine di ridurre le emissioni.

Era dal 1882 che non c’era almeno una centrale al carbone attiva sul territorio del Regno Unito.

La Gran Bretagna, attualmente, produce energia utilizzando un mix che va dal carbone, al gas, passando per l’atomo, l’eolico e le biomasse. Quanto avvenuto ieri dimostra che è possibile ridurre le emissioni senza perdere efficienza. Certo, durante questi anni di transizione il carbone rimarrà centrale per la produzione di energia ma il suo impiego andrà progressivamente calando.

 

Secondo la Gridwatch.co.uk , circa la metà dell’energia britannica prodotta venerdì, è venuta dal gas naturale, un altro quarto è stato prodotto dalle centrali nucleari mentre il resto ha sfruttato la produzione di eolico, biomasse ed energia importata.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: