Monday, 24 Sep 2018

Lilium Jet, il taxi volante

Il Lilium Jet in volo

Ancora una volta, la fantascienza ha anticipato la realtà. Il prototipo del biposto Lilium Jet, un aereo elettrico, compatto e leggero, in grado di decollare  e atterrare in verticale, ha completato un test senza equipaggio all’inizio di questo mese.

Grazie al successo di questo test, i progettisti tedeschi di questo aereo hanno ottenuto il via libera per lo sviluppo di un nuovo modello a cinque posti, progettato in funzione di taxi che potrebbe ottenere le licenze necessarie ed entrare in servizio in tempi relativamente brevi.
Nel corso del volo di prova, il Lilium Jet ha dimostrato di poter eseguire con facilità manovre sofisticate e, soprattutto, di poter effettivamente atterrare e decollare in verticale senza apparenti problemi.
Il Lilium Jet è un velivolo a forma di uovo ad alimentazione elettrica, la cui batteria può essere ricaricata con una normale presa a muro. Vola benissimo unendo le prestazioni di aerei ed elicotteri, grazie ai suoi motori e alle ali, entrambi orientabili.
Il Lilium Jet, che non genera emissioni nocive ed è più silenzioso dei velivoli convenzionali. L’autonomia stimata è di circa 300 chilomentri e può raggiungere una velocità massima di 300 chilometri l’ora.
La sicurezza è garantita dai motori indipendenti, per cui un guasto ad uno non impedisce agli altri di funzionare regolarmente e da sofisticati sensori che non permettono al pilota di effettuare manovre rischiose per un corretto assetto di volo.

Il Lilium Jet è designd a decollare in verticale da eliporti o altri piccoli spazi - anche giardini.

L’azienda produttrice è una start up avviata da quattro neolaureati di Monaco di Baviera nel 2015. La presentazione del velivolo sostiene che l’aereo è stato progettato per volare in condizioni di bel tempo in uno spazio aereo non congestionato e alla luce del giorno.
Il Lilium Jet potrà decollare e atterrare anche dall’acqua, come un idrovolante

lilium Jet si inserisce nella categoria “Light Sports Aircraft” e per poterlo utilizzare sarà necessario avere il brevetto da pilota con almeno 20 ore di volo.

L’obbiettivo nel lungo periodo della start up è quello di realizzare un aereo alla portata non solo dei super ricchi, rendendo il trasporto aereo provato alla portata di una fascia più ampia di utenza.
Insomma, come si diceva all’inizio, la fantascienza è sempre più vicina alla realtà. Ancora per un po’ strumenti come questo aereo saranno alla portata principalmente dei ricchi o di qualcuno in grado di proporre un servizio tipo taxi ma non è lontano il giorno in cui ogni famiglia potrà spostarsi in volo, con il proprio mezzo privato.
Fonte: CNN
Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: