Wednesday, 21 Nov 2018

Met Gala 2017. il fashion’s party dell’anno

Il 1 ° maggio il Metropolitan Museum of Art di New York aprirà le sue porte per il Met Gala, l’annuale raccolta fondi ad invito a beneficio del Costume Institute del museo, associata alla festa di lancio della sua mostra di primavera.

Jackie Kennedy Onassis e Carl Katz al 1977 di gala per & quot; Vanity Fair:. A Treasure Trove & quot;

 Jackie Kennedy Onassis e Carl Katz all’edizione 1977 del gala
Il Costume Institute è l’unico dipartimento del museo che deve autofinanziare le proprie attività e la serata di gala è la sua più grande raccolta di fondi.
L’ex direttrice di Vogue, Diana Vreeland, del 1972 trasformò la festa in un evento glamour, curando alcune della mostre più ambiziose e pubblicizzate della storia dell’istituto,  utilizzando la serata di gala come un’opportunità per inaugurarle. I temi erano esotici e di vasta portata – “The Glory of Russian Costume”, “La Belle Époque”, “The World of Balenciaga” – senza trascurare alcun dettaglio ( Ad esempio, il profumo Chanel 1924 Cuir de Russie è stato lanciato attraverso “The Glory of Russian Costume”)
Le serate di gala sono diventate occasioni di lancio per le mostre, in cui i progettisti, addetti ai lavori e celebrità alla moda sono balzati agli onori della cronaca.
Diana Vreeland al 1981 di gala per & quot;. La Donna Settecento & quot;

 Diana Vreeland al gala del 1981 per “The Eighteenth-Century Woman”.
Anna Wintour, attuale direttore di Vogue, presidente della mostra dal 1999, ha spostato l’attenzione sulle celebrità reclutando personaggi come Beyoncé, Taylor Swift, Sarah Jessica Parker, Tom Brady e Kim Kardashian per attirare maggiore attenzione sull’evento.
“La signora Wintour ha utilizzato una comprensione intima della moda e del proprio ruolo in questo universo, per trasformare un evento sociale in una frenetica corsa tappeto rosso che ormai supera, almeno in termini di abiti, gli Oscar” sostiene l’ex critico di moda del New York Times Cathy Horyn.

Principessa Diana presso il Costume Institute gala per & quot; Christian Dior & quot;  nel 1996.

Principessa Diana presso il Costume Institute gala per “Christian Dior” nel 1996.

Karl Lagerfeld e Claudia Schiffer al 1995 Costume Institute gala per & quot;. Haute Couture & quot;

Beyoncé, David Bowie e Iman frequentano 2008 & # 39; s & quot; Superheroes: Fashion and Fantasy & quot;  gala.

Attualmente, gli invitati all’evento vengono selezionati tra i più grandi nomi del mondo della moda, della musica e del cinema.
Il resto dei posti )circa 600 in tutto= sono riservati ai rappresentati delle grandi marche,  da designer emergenti, e alcuni personaggi che, pur di esserci, sono disposti a spendere 30.000 dollari per un biglietto.
Jennifer Lopez arriva al 2015 beneficio in onore di & quot; Cina: Attraverso lo specchio & quot;  nel 2015.

Da sinistra: Carrie Rebora Barratt, Rei Kawakubo, Andrew Bolton e Anna Wintour in una conferenza stampa a Parigi.

Quest’anno la mostra è dedicata allo stilista giapponese di 74 anni designer Rei Kawakubo. Uno dei visionari creativi più venerati della moda che ha fondato l’etichetta d’avanguardia “Comme des Garçons” nel 1969.
Per decenni è stato fonte di ispirazione per per gli stiulist. Di lui, nel 2010, Edward Enninful , di British Vogue, ha scritto: “ha dimostrato che si può essere un estraneo e di essere ancora influente, che si può seguire l’istinto e ancora fare la differenza.”
Nel corso della sua carriera, Kawakubo ha cercato di creare una nuova estetica, sfidando le norme su vestiti e corpo.
La sua ricerca è ottimamente illustrata dalla sua collezione primavera-estate 2017: “Body Meets dress, dress Meets Body”, una serie di abiti attillati ripieni di grumi imbottiti, dando l’illusione di tumori di grandi dimensioni.
La mostra “Rei Kawakubo/Comme des Garcons: Art of the In-Between” utilizzerà 150 esempi del lavoro di Kawakubo per esplorare come il designer è riuscito a cavalcare e sovvertire le dualità stabilite (poi / ora, sé / altro, vestiti / non i vestiti, ecc )
È bizzarro pensare che le donne più glamour del mondo (tra cui il co-presidente Gisele Bundchen) partecipino ad un evento dedicato all’antimoda nella serata più importante del calendario della moda.
Fonte: CNN
Per saperne di più:
[amazon_link asins=’383653892X,B00CAYMC8C,1576878112,B00ECWBKJC’ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’4021b3fb-2c47-11e7-8d2e-b3928d30e33f’]
Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: