Monday, 19 Nov 2018

Totti, e se ci sorprendesse tutti?

Avevo poco meno di trent’anni quando il giovanissimo Francesco Totti esordiva in serie A, un esordio già carico di aspettative per un giovane che appariva ai più particolarmente dotato e di grandi speranze.

Personalmente assistetti con una certa perplessità ai primi passi nel calcio dei grandi di questo ragazzo che, pur denotando ottima tecnica e visione di gioco, mi appariva fragile e un po’ troppo propenso a cadere ad ogni contrasto con un avversario. In realtà non capivo che il giovane Francesco era talmente bravo a nascondere il pallone che anche avversari con più esperienza alla fine erano costretti a stenderlo per fermarlo.

Nel frattempo sono passati 25 anni e per il “Pupone” sembra giunto l’epilogo di una carriera lunghissima, trascorsa tutta con la maglia giallorossa della Roma giocando anche in nazionale fino alla vittoria del mondiale in Germania del 2006.

Non ha vinto molto nella sua carriera questo uomo di 40 anni che ancora ha voglia di indossare calzoncini e scarpini, contro le logiche dell’anagrafe, della società, di parte della critica e perfino di parte della tifoseria.

Non ha vinto molto ma nel suo palmarès può vantare uno scudetto, due coppe Italia, due supercoppa italiana, un mondiale, una scarpa d’oro e un pallone d’argento, oltre a molti titoli nelle giovanili e riconoscimenti individuali e svariati records.

Nonostante una carriera lunghissima nella AS Roma, negli ultimi anni, da quando la società fu rilevata dall’attuale proprietà americana, il giocatore Totti è stato continuamente messo in discussione dall’interno della società stessa con evidenti tentativi di metterlo da parte e lui, ogni anno, è riuscito a riprendersi il posto di titolare e un ruolo determinante nella squadra, arrivando ad essere l’assoluto protagonista della rimonta effettuata dalla squadra nel finale dello scorso campionato, fino alla conquista del terzo posto valevole per la qualificazione in Champions League, a suon di goals ed assist, pur giocando pochissimi minuti e solo nei finali di partita, guadagnandosi così, a furor di popolo, la riconferma, a dispetto della società e dell’allenatore, per un altro anno.

Ma quest’ultimo anno è stato per lui un calvario, impiegato solo pochi minuti ed in poche partite, due goal realizzati su rigore e diversi assist non sono bastati a restituirgli maggior rispetto da parte di società e allenatore, rendendo particolarmente amara quest’ultima annata per quello che è universalmente ritenuto uno dei migliori giocatori italiani e del mondo di tutti i tempi.

Personalmente ho cominciato ad amare Francesco Totti dopo la vittoria del mondiale, un mondiale giocato sotto tono a causa di un infortunio subito, cui partecipò per la testardaggine dell’allora CT Marcello Lippi che volle portarlo in Germania ad ogni costo. Ho cominciato ad amarlo quando tutta la tifoseria giallorossa si strinse intorno a lui per proteggerlo dalle tante critiche che gli piombavano addosso da fuori del GRA, critiche per le poche vittorie, per alcune intemperanze di gioco dovute alla sua grande passione e alla frustrazione di dover giocare sempre con una squadra non alla sua altezza, per il suo ergersi sempre come rappresentante della Roma e della romanità.

Lo amai dopo che aveva compiuto i trent’anni, quando per un calciatore inizia la parabola discendente e tantissimi gufi ne invocavano la decadenza irreversibile, sperando che finalmente si levasse di torno. In questi ultimi anni Totti, in silenzio e lasciando parlare i fatti, ha sempre smentito tutti, ha sempre riaffermato il suo ruolo centrale e il suo essere determinante per le sorti della sua squadra, fino ad arrivare a quest’ultima maledetta stagione, dove Totti ha subito in silenzio un trattamento vergognoso ed umiliante, con un tecnico che pubblicamente lo dichiarava non solo non utile ma addirittura dannoso e pericoloso per la squadra in un suo eventuale impiego per lunghi tratti di partita.

Domani si giocherà l’ultima partita in cui “Er Pupone”, da calciatore, indosserà la maglia cui ha dedicato tutta la sua carriera, rinunciando anche offerte molto allettanti da clubs blasonati come Milan e Real madrid, che gli avrebbero permesso di avere un palmarès sicuramente molto più ricco.

Dopo avere subito in silenzio per tutta la stagione, dopo che l’annuncio del suo ritiro gli è stato scippato da una dirigenza che ha preferito mettere le mani avanti annunciando anzitempo che Roma-Genoa sarà la sua ultima gara, e non sappiamo nemmeno se Spalletti gli concederà una passerella dignitosa o i soliti 3 o 4 minuti nel finale, due giorni fa Totti ha rotto parzialmente il silenzio, con un comunicato su facebook: “Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”.

Un comunicato che, pur confermando che non indosserà più, da calciatore, la maglia della Roma, ribadisce che l’uomo Francesco si sente ancora un calciatore e sente ancora la grande passione che lo ha animato per tutta la sua carriera ma lascia spazio al dubbio che il calciatore Totti non voglia smettere, che, forse, sceglierà altre strade e, dai toni dell’annuncio, appare abbastanza probabile che Francesco Totti rinuncerà al contratto da dirigente già firmato un anno fa che lo dovrebbe legare alla Roma per altri sei anni. A Totti non interessa un ruolo onorario, d’immagine, lui si sente sempre un uomo di campo con un orgoglio e una dignità che gli impediranno di rappresentare una dirigenza che lo ha ripetutamente umiliato.

Come non ricordare le ripetute dichiarazioni del presidente Pallotta che disse apertamente che come atleta era finito, salvo poi approfittare dei vantaggi economici ricevuti dalla Roma grazie alla qualificazione in champions ottenuta lo scorso anno proprio grazie a Totti?

Io mi aspetto una reazione di orgoglio del campione, non so se deciderà di accettare qualche offerta dall’estero per giocare ancora ma mi aspetto che decida di stupirci ancora una volta, mi aspetto che faccia qualcosa di inatteso. Ad esempio, nessun pensa e crede in un Totti allenatore, eppure quello è l’unico ruolo che gli permetterebbe di essere ancora protagonista e di calcare ancora il campo di calcio… Ecco, io mi aspetto che ci stupisca tutti e annunci che la sua nuova sfida sarà una carriera da allenatore.

Sia come sia, da domani il mio cuore di tifoso sarà spaccato in due, una parte tiferà ancora Roma perchè, si sa, la “Roma nun se discute, se ama”, l’altra metà, però, seguirà il mio giocatore simbolo degli ultimi 25 anni, quello che mi ha accompagnato dalla giovinezza alla mezza età e continuerà a tifare, spero ancora con un ruolo da protagonista.

Forza Francesco, sorprendici ancora.

I numeri della carriera di Francesco Totti (fonte wikipedia)

Al 20 maggio 2017, Totti ha giocato complessivamente 888 partite e segnato 334 gol fra squadra di club e Nazionali, di cui 307[167] con la maglia della Roma e 27 con le varie selezioni Nazionali italiane.

Presenze e reti nei club

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1992-1993 Italia Roma A 2 0 CI 0 0 CU 0 0 2 0
1993-1994 A 8 0 CI 2 0 10 0
1994-1995 A 21 4 CI 4 3 25 7
1995-1996 A 28 2 CI 1 0 CU 7 2 36 4
1996-1997 A 26 5 CI 1 0 CU 3 0 30 5
1997-1998 A 30 13 CI 6 1 36 14
1998-1999 A 31 12 CI 3 1 CU 8 3 42 16
1999-2000 A 27 7 CI 2 0 CU 5 1 34 8
2000-2001 A 30 13 CI 2 1 CU 3 2 35 16
2001-2002 A 24 8 CI 0 0 UCL 11 3 SI 1 1 36 12
2002-2003 A 24 14 CI 5 3 UCL 6 3 35 20
2003-2004 A 31 20 CI 0 0 CU 1 0 32 20
2004-2005 A 29 12 CI 7 3 UCL 4 0 40 15
2005-2006 A 24 15 CI 2 0 CU 3 2 29 17
2006-2007 A 35 26 CI 5 2 UCL 9 4 SI 1 0 50 32
2007-2008 A 25 14 CI 3 3 UCL 6 1 SI 1 0 35 18
2008-2009 A 24 13 CI 0 0 UCL 7 2 SI 1 0 32 15
2009-2010 A 23 14 CI 2 0 UEL 6[168] 11[169] 31 25
2010-2011 A 32 15 CI 0 0 UCL 7 2 SI 1 0 40 17
2011-2012 A 27 8 CI 2 0 UEL 2[170] 0 31 8
2012-2013 A 34 12 CI 3 0 37 12
2013-2014 A 26 8 CI 3 0 29 8
2014-2015 A 27 8 CI 2 0 UCL+UEL 5+2 2+0 36 10
2015-2016 A 13 5 CI 0 0 UCL 2 0 15 5
2016-2017 A 17 2 CI 4 1 UCL+UEL 0+6 0+0 27 3
Totale carriera 618 250 59 18 103 38 5 1 785 307

Cronologia presenze e reti in Nazionale

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale – Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-10-1998 Udine Italia Italia 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2000 Ingresso al 70’ 70’
18-11-1998 Salerno Italia Italia 2 – 2 Spagna Spagna Amichevole
16-12-1998 Roma Italia Italia 6 – 2 World Stars World Stars Centenario FIGC Uscita al 55’ 55’
10-2-1999 Pisa Italia Italia 0 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole Ingresso al 61’ 61’
27-3-1999 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2000 Ingresso al 63’ 63’
31-3-1999 Ancona Italia Italia 1 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2000 Uscita al 46’ 46’
28-4-1999 Zagabria Croazia Croazia 0 – 0 Italia Italia Amichevole Ingresso al 79’ 79’
8-9-1999 Napoli Italia Italia 2 – 3 Danimarca Danimarca Qual. Euro 2000 Ingresso al 78’ 78’
13-11-1999 Lecce Italia Italia 1 – 3 Belgio Belgio Amichevole Uscita al 78’ 78’
23-2-2000 Palermo Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole Ingresso al 46’ 46’
29-3-2000 Barcellona Spagna Spagna 2 – 0 Italia Italia Amichevole Ingresso al 46’ 46’
26-4-2000 Reggio Calabria Italia Italia 2 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
3-6-2000 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 0 Italia Italia Amichevole
11-6-2000 Arnhem Turchia Turchia 1 – 2 Italia Italia Euro 2000 – 1º turno Uscita al 83’ 83’
14-6-2000 Bruxelles Italia Italia 2 – 0 Belgio Belgio Euro 2000 – 1º turno 1 Uscita al 63’ 63’
24-6-2000 Bruxelles Italia Italia 2 – 0 Romania Romania Euro 2000 – Quarti di finale 1 Uscita al 75’ 75’
29-6-2000 Amsterdam Italia Italia 0 – 0 dts
(3 – 1 dcr)
Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 2000 – Semifinale Ingresso al 83’ 83’
2-7-2000 Rotterdam Francia Francia 2 – 1 gg Italia Italia Euro 2000 – Finale Ammonizione al 90’ 90’ – 2º posto
3-9-2000 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 Ammonizione al 61’ 61’
7-10-2000 Milano Italia Italia 3 – 0 Romania Romania Qual. Mondiali 2002 1
11-10-2000 Ancona Italia Italia 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2002 Ammonizione al 76’ 76’ – Uscita al 83’ 83’
28-2-2001 Roma Italia Italia 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole Ingresso al 52’ 52’
28-3-2001 Trieste Italia Italia 4 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2002 Uscita al 75’ 75’
2-06-2001 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 1
1-9-2001 Kaunas Lituania Lituania 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 Uscita al 88’ 88’
6-10-2001 Parma Italia Italia 1 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2002
7-11-2001 Saitama Giappone Giappone 1 – 1 Italia Italia Amichevole Uscita al 46’ 46’
13-2-2002 Catania Italia Italia 1 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole Uscita al 46’ 46’
27-3-2002 Leeds Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Italia Italia Amichevole Uscita al 46’ 46’
3-6-2002 Sapporo Italia Italia 2 – 0 Ecuador Ecuador Mondiali 2002 – 1º turno Uscita al 74’ 74’
8-6-2002 Kashima Italia Italia 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2002 – 1º turno
13-6-2002 Ōita Messico Messico 1 – 1 Italia Italia Mondiali 2002 – 1º turno Ammonizione al 43’ 43’ – Uscita al 78’ 78’
18-6-2002 Daejeon Corea del Sud Corea del Sud 2 – 1 gg Italia Italia Mondiali 2002 – Ottavi Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 22’, 103’
29-3-2003 Palermo Italia Italia 2 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2004 Uscita al 86’ 86’
11-6-2003 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2004 1
20-8-2003 Stoccarda Germania Germania 0 – 1 Italia Italia Amichevole Uscita al 75’ 75’
11-10-2003 Reggio Calabria Italia Italia 4 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2004
16-11-2003 Ancona Italia Italia 1 – 0 Romania Romania Amichevole Uscita al 71’ 71’
18-2-2004 Palermo Italia Italia 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole Uscita al 46’ 46’
31-3-2004 Braga Portogallo Portogallo 1 – 2 Italia Italia Amichevole Uscita al 46’ 46’
30-5-2004 Radès Tunisia Tunisia 0 – 4 Italia Italia Amichevole Uscita al 46’ 46’
14-6-2004 Guimarães Danimarca Danimarca 0 – 0 Italia Italia Euro 2004 – 1º turno Ammonizione al 90'+3’ 90’+3’
9-10-2004 Celje Slovenia Slovenia 1 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2006
13-10-2004 Parma Italia Italia 4 – 3 Bielorussia Bielorussia Qual. Mondiali 2006 2
9-2-2005 Cagliari Italia Italia 2 – 0 Russia Russia Amichevole Uscita al 46’ 46’
26-3-2005 Milano Italia Italia 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2006 Uscita al 70’ 70’
3-9-2005 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Italia Italia Qual. Mondiali 2006 Ammonizione al 51’ 51’
7-9-2005 Minsk Bielorussia Bielorussia 1 – 4 Italia Italia Qual. Mondiali 2006
8-10-2005 Palermo Italia Italia 1 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2006 Ammonizione al 29’ 29’
31-5-2006 Carouge Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Amichevole
2-6-2006 Losanna Italia Italia 0 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole Ingresso al 58’ 58’ – Ammonizione al 72’ 72’
12-6-2006 Hannover Italia Italia 2 – 0 Ghana Ghana Mondiali 2006 – 1º turno Uscita al 56’ 56’
17-6-2006 Kaiserslautern Italia Italia 1 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Mondiali 2006 – 1º turno Ammonizione al 5’ 5’ – Uscita al 35’ 35’
22-6-2006 Amburgo Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 2 Italia Italia Mondiali 2006 – 1º turno
26-6-2006 Kaiserslautern Italia Italia 1 – 0 Australia Australia Mondiali 2006 – Ottavi di finale 1 Ingresso al 75’ 75’
30-6-2006 Amburgo Italia Italia 3 – 0 Ucraina Ucraina Mondiali 2006 – Quarti di finale
4-7-2006 Dortmund Germania Germania 0 – 2 dts Italia Italia Mondiali 2006 – Semifinale
9-7-2006 Berlino Italia Italia 1 – 1 dts
(5 – 3 dcr)
Francia Francia Mondiali 2006 – Finale Uscita al 61’ 61’ – 4º titolo mondiale
Totale Presenze (35º posto) 58 Reti (34º posto) 9

Record

Dati aggiornati al 20 maggio 2017.

Nelle competizioni UEFA per club

In Serie A

  • Calciatore in attività con il maggior numero di gol segnati (250).[171]
  • Calciatore ad aver realizzato più gol con lo stesso club (250, con la Roma).[171]
  • Calciatore ad aver realizzato più doppiette (46).[172]
  • Calciatore ad aver realizzato più calci di rigore (71).[139][173]
  • Calciatore ad aver realizzato almeno un gol nel maggior numero di stagioni totali e consecutive (23).[174]
  • Unico calciatore nella storia del campionato italiano ad essere andato in doppia cifra con la stessa maglia per nove campionati consecutivi.[175]
  • Unico calciatore nella storia del campionato italiano ad essere andato in doppia cifra con la stessa maglia in tredici campionati totali.[175]
  • Calciatore più anziano ad aver realizzato una doppietta.[139]
  • Uno dei due calciatori, insieme a Paolo Maldini, ad aver disputato il maggior numero di stagioni consecutive e con la stessa squadra (25).[176]

Con la Roma

Altri record

Palmarès

Club

Competizioni giovanili

Roma: 1991
Roma: 1992-1993
Roma: 1993-1994

Competizioni nazionali

Roma: 2000-2001
Roma: 2001, 2007
Roma: 2006-2007, 2007-2008

Individuale

1997-1998, 2003-2004
Migliore calciatore assoluto: 2000, 2003
Migliore calciatore italiano: 2000, 2001, 2003, 2004, 2007
Migliore calciatore giovane: 1999
Migliore cannoniere: 2007
Migliore gol: 2005 (Inter-Roma 2-3; secondo gol), 2006 (Sampdoria-Roma 2-4; quarto gol)
2000
2000–2001, 2003–2004, 2006–2007
2006
2006-2007 (26 gol)
2007
2007-2008
2010
2014[187]
2014[188]
2015

Opere

[amazon_link asins=’8804557338,8817090832,B01KZKXR68,8898876130′ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’cf3ef485-42db-11e7-9694-9bae418b18dc’]

 

 

 

 

 

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: