Friday, 16 Nov 2018

Risolto il mistero del segnale WOW!

Un gruppo di scienziati del Center of Planetary Science (CPS) è riuscito finalmente  risolvere il decennale misterioso segnale WOW! rilevato nel 1977. E ‘stata una cometa, riportano, una sconosciuta al momento della scoperta del segnale. Il documento è stato pubblicato nel Journal of Washington Academy of Sciences.

Il segnale Wow! rappresentato come “6EQUJ5”. Credit: Big Ear Radio Observatory and North American AstroPhysical Observatory (NAAPO)

Nel mese di agosto del 1977, un gruppo di astronomi che studiavano  trasmissioni radio da un osservatorio presso l’Ohio State, chiamato il “Big Ear”,  ha registrato un insolito segnale della durata di 72 secondi, talmente forte che Jerry Ehman – membro del team –  ha scarabocchiato “Wow!” accanto alla lettura. Da allora, numerosi scienziati hanno cercato  una spiegazione del segnale, ma fino ad ora, nessuno poteva offrire un argomento valido. Possibili sorgenti come asteroidi, pianeti extrasolari, stelle e anche segnali provenienti dalla Terra, erano state tutte escluse. Alcuni al di fuori della comunità scientifica avevano anche suggerito che fosse la prova di una civilà aliena. La frequenza osservata era  stata trasmessa a 1.420 MHz, però, che risulta essere la stessa frequenza dell’idrogeno.

La spiegazione ha iniziato a venire a fuoco l’anno scorso quando una squadra al CPS ha suggerito che il segnale sarebbero prodotte da una nuvola di idrogeno che accompagna una cometa, inoltre, il movimento della cometa spiegherebbe perché il segnale non è stato visto di nuovo. Il team ha osservato che due comete erano nella stessa parte del cielo dove  il Big Ear stava monitorando quel giorno fatidico. Quelle due comete, P / 2008 Y2 (Gibbs) e 266 / P Christensen, non erano state ancora scoperte. Il team ha poi avuto la possibilità di testare la loro idea, quando le due comete sono apparse di nuovo nel cielo notturno da novembre 2016 a febbraio del 2017.

 

 

Il team riporta che i segnali radio dalla cometa  266 / P Christensen erano conformi con quelli del segnale Wow! di 40 anni fa, poi  per verificare i loro risultati, hanno preso dati da altre tre comete, trovando risultati simili. I ricercatori riconoscono che non si  può dire con certezza che il segnale  Wow!  è stato generato da 266 / P Christensen, ma si può dire con certezza relativa che è stato generato da una cometa.

 

Hydrogen Line Observations of Cometary Spectra at 1420 MHZ , Journal of the Washington Academy of Sciences

 

Fonte: Phys.org
Stefania de Luca è owner del gruppo facebook Astrofisica, cosmologia e fisica particellare

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: