Saturday, 17 Nov 2018

In forma e salute con la pole dance

Negli anni si sono succedute tutta una serie di pratiche sportive da palestra e non che, di volta in volta, hanno fatto presa sul numeroso popolo delle persone attente alla propria forma fisica e alla linea. Siamo così passati dall’intramontabile jogging allo step in palestra, passando per la cyclette, i balli latino americani l’aerobica, il pilates e chi più ne ha ne metta. La moda del momento si chiama Pole dance.

Cos’è la Pole dance? molti pensano sia una disciplina strettamente imparentata con la lap dance ma non è proprio così, infatti, mentre la lap dance è una disciplina “artistica” pensata con il fine di sedurre la pole dance nasce da un connubio tra ginnastica artistica, acrobatica e danza ed è disciplinata con 140 figure eseguibili. In pratica, pole dance e lap dance hanno n comune solo il palo intorno al quale si eseguono le figure.

La pole dance è una disciplina sportiva che necessita di moltissima dedizione, allenamento ed esercizi ripetuti alal noia per avvicinarsi quanto più possibili alla perfezione ed essere fisicamente preparati a scongiurare possibili infortuni. L’aspirante pole dancer necessita, quindi, di un istruttore attento, preparato e di grande esperienza. Attualmente il grosso dei praticanti di questo sport sono donne ma esiste anche un’agguerrita piccola legione di uomini che la praticano con profitto.

I vantaggi apportati al nostro fisico dalla pole dance sono numerosi: parliamo di una disciplina sportiva la cui pratica coinvolge tutti i muscoli ed impone un grande impegno e lunghi allenamenti, quindi permette di bruciare moltissime calorie, rassodando e tonificando praticamente tutti i muscoli, dalle gambe ai glutei, dai muscoli della schiena agli addominali fino alle braccia, ai pettorali e al collo.

Le lunghe sedute necessaria alla pratica e all’esecuzione delle figure permettono anche un notevole miglioramento dell’elasticità e il tutto avviene senza che i muscoli si gonfino oltremodo, infatti, similmente allo stretching l’allenamento favorisce l’allungamento dei muscoli e, cosa non secondaria, la pole dance non comporta traumi articolari.

Un altro vantaggio non indifferente di questa disciplina è che già in pochi giorni il neofita nota i primi progressi, dalla perdita di peso al miglioramento muscolare ad una immediata capacità di eseguire le figure più semplici, dando quindi soddisfazione e morale per il proseguimento degli allenamenti.

Anche l’apparato cardiocircolatorio avverte in breve tempo notevoli giovamenti dagli allenamenti di pole dance, rendendo più forte e resistente il cuore e migliorando al circolazione, cosa che si traduce in una migliorata irrorazione sanguigna che giova anche alla pelle rendendone più fresco l’aspetto e rallentandone l’invecchiamento.

L’ultimo importante aspetto della pole dance è che si tratta di una disciplina praticabile praticamente ad ogni età, dai 5 anni ai 70 chiunque può praticarla adeguando gli esercizi e le figure alle capacità del proprio corpo.

E gli aspetti negativi?

Dal punto di vista fisico è difficile trovarne purché si disponga di un istruttore esperto in grado di tarare il peso degli esercizi alle potenzialità fisiche dell’allievo, Certo, può capitare di cadere dal palo durante qualche esercizio ma a cadere si impara e, per dirla tutta, quale sport è esente da rischi di infortuni?

[amazon_link asins=’B01C5LEBPG,B019WU081O’ template=’ProductCarousel’ store=’982430213536′ marketplace=’IT’ link_id=’7170e911-5045-11e7-b22c-99af0dd72b76′]

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: