Sunday, 23 Sep 2018

Il 23 settembre l’ennesima fine del mondo ma state tranquilli, sarà di nuovo rimandata…

26 settembre 2017 – Aggiornamento: Davide Meade, visto che il mondo non è finito il 23 settembre né si è visto in giro Nibiru, ha, come previsto, corretto la sua previsione, spostando la fine del mondo al 21 ottobre. La faccenda è ormai scaduta in farsa e abbiamo ritenuto sufficiente pubblicare questo breve aggiornamento in questo articolo senza pubblicarne uno nuovo.

——————————————————————————————————————————————————————–

Il teorico delle cospirazioni David Meade ha sostenuto che l’eclissi che avverrà dopo questo mese segnerà l’inizio della fine del mondo. L’autore di classici del cospirazionismo come Rapture 2015 Planet X e la fuga di Hitler in Argentina afferma che il pianeta X colliderà con la Terra poco dopo l’eclissi solare, di fatto, anticipando la sua precedente previsione che situava l’impatto nel mese di ottobre.

I teorici della cospirazione credono da lungo tempo all’esistenza del pianeta “Nibiru”, o “Planet X”, che, si suppone, arrivi dal limite esterno del sistema solare e che, sempre secondo loro, spazzerà via l’umanità quando colliderà con la Terra.

L’esistenza di Nibiru fu proposta per la prima volta nel 1995 da Nancy Lieder, la fondatrice del sito cospirazionista Zetatalk, nel quale sostiene di avere un impianto cerebrale che le permette di parlare con gli alieni. Secondo la Lieder il pianeta Nibiru avrebbe dovuto collidere con la Terra già nel 2003, cosa che, ovviamente non è accaduta.

 

Successivamente Nibiru fu collegato alla presunta profezia Maya che prevedeva la fine del mondo per il 21 dicembre 2012. Ancora una volta non è successo niente.

Ora David Meade pensa di avere stabilito la data definitiva della fine del mondo: il 23 settembre 2017.

David ha riferito al Daily Star  che l’eclissi che si svolgerà questo mese è un “il segnale” dell’apocalisse. La sua convinzione si baserebbe sul Libro di Isaia nell’Antico Testamento della Bibbia, che comprende passaggi che parlano dei peccatori che saranno distrutti, come:

“Vedi, il Giorno del Signore è venuto – una giornata crudele, con rabbia e feroce rabbia – per rendere il paese desolato e distruggere i peccatori dentro di essa” e “Il sole in aumento sarà oscurato e la luna non darà la sua luce “.

Nel suo ultimo libro, Planet X – The 2017 Arrival, Meade afferma che Nibiru sarò portato verso la Terra dalla gravità di una stella “gemella” del Sole, la famigerata compagna scura del sole, nota come Nemesis. Sulla base dell’allineamento delle stelle, Meade afferma che lo scontro di pianeti avverrà 33 giorni dopo l’eclissi solare del 21 agosto.

Quindi dobbiamo prepararci alla fine del mondo, raccomandare le nostre anime ed espiare i nostri peccati? Saremo davvero spazzati via da Nibiru? No e no. Ma esiste Nibiru? Ancora, no.

L’osservazione e alcune prove basate sulle anomalie gravitazionali ci dicono che deve esistere un Planet Nine  e altri oggetti all’interno del nostro Sistema Solare, nella zona della nube di Oort ma niente può fare ciò che, secondo i cospirazionisti, dovrebbe fare Nibiru. Tanto per dirne una, le principali cause dei cambiamenti climatici sulla Terra sono antropiche e non hano alcuna relazione con l’avvicinamento di un pianeta che non esiste.

Nibiru e altre storie su pianeti invisibili sono una truffa diffusa su Internet. Non c’è nessuna base scientifica a supporto di queste affermazionispiegò la NASA nel 2012. “Se Nibiru esistesse e fosse in rotta di collisione con la Terra, gli astronomi lo avrebbero individuato e tracciato da almeno una decade e sarebbe ormai visibile ad occhio nudo”.

Insomma, si tratta delle solite balle messe in giro da chi ci specula sopra guadagnando con libri, filmati, eventi e pubblicità su internet. Ovviamente, la fine del mondo sarà ancora una volta rimandata a data da destinarsi.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: