Tuesday, 20 Nov 2018

Elvis Presley è ancora vivo?

di Oliver Melis per Aenigma

Si sa che i miti non muoiono mai e, secondo alcuni, un mito assoluto come Elvis Presley non sarebbe mai morto.

I successi di Elvis sono conosciuti in tutto il mondo e anche le bufale che girano sul suo conto non hanno tardato a raggiungere la stessa fama.

La leggenda vuole che Elvis sia vivo e vegeto in qualche isola segreta assieme a persone famose del mondo dello spettacolo e non che, stufe dei riflettori, si sarebbero di proposito ritirate in segreti paradisi inscenando la propria morte e magari partecipando sotto copertura, perché no, anche al proprio funerale.

Non mancano personaggi che hanno affermato di aver visto il mitico Elvis in diverse parti del mondo e c’è chi addirittura giura di averlo fotografato mentre partecipava al suo funerale.

Non mancano le associazioni e i siti sui quali è possibile segnalare gli avvistamenti della leggenda del rock e non mancano nemmeno le teorie che spiuegherebbero che Elvis sia ancora tra i vivi.

1 Elvis sarebbe finito in un programma di protezione governativo, il fatto risale a quando Elvis ricevette dal Presidente Nixon il distintivo della DEA.

2 Il nome sulla tomba sarebbe errato, Aaron anziché Aron.

3 Nel 1977 un cugino di Elvis fu pagato dal National Enquirer affinché scattasse di nascosto alcune foto del corpo di Elvis Presley ma una volta pubblicate qualcuno ipotizzò che il corpo non fosse quello del re del rock. Elvis nell’ultimo periodo della sua vita ebbe molti problemi di salute che intaccarono il suo fisico.

4 Secondo alcuni, la bara che ospita la salma di Elvis era troppo pesante, 410 Kg. Elvis aumentò molto di peso negli ultimi anni di vita ma per qualcuno all’interno della bara c’era altro, un manichino di cera con un impianto di raffreddamento per non farlo sciogliere.

5 Il manager di Elvis, Tom Parker, rilasciò secondo alcuni un’ambigua dichiarazione: “Elvis non è morto. È morto solo il suo corpo. Teniamo alto lo spirito. Manteniamo Elvis vivo. Ho parlato con lui questa mattina e mi ha detto: ‘Andiamo avanti!’ Qualcuno ci vide un doppio senso.

6 Alcune dichiarazioni di testimoni presenti al momento della morte di Elvis furono discordanti, soprattutto sull’abbigliamento, per come fu trovato il corpo, se fosse già morto o meno e se gli fossero state fatte eventuali manovre di primo soccorso, eventi e discordanze che succedono spesso, ancora oggi, quindi le morti inscenate sarebbero molte di più?

7 Elvis al momento della morte stava leggendo un libro sulla sindone che secondo alcuni non era ancora stato dato alle stampe. Quanti libri sulla sindone esistono? Solo uno? Ci sono libri che risalgono al 1950.

8 Elvis avrebbe, secondo alcuni, architettato la sua fuga perché voleva cambiare vita, stare lontano dal mondo dello spettacolo. Perché avrebbe ordinato un nuovo abito per il suo tour? Perché avrebbe salutato prima di morire alcuni amici? E perché avrebbe tolto dal testamento alcuni dei familiari? Domande forse senza risposta o forse domande che non hanno alcun senso.

9 Un certo John Burrows acquistò un biglietto per Buenos Aires, questo nome sarebbe stato usato spesso da Elvis per prenotare hotels o viaggi, Il tizio somigliava molto a Elvis, era lui? Già allora c’erano molti suoi sosia che giravano il mondo e facevano spettacoli.

10 Nel 2010 usci un CD, Kingtinued, dopo alcune approfondite analisi foniche si stabili che la voce era quella del Re del rock, in seguito si scopri che il CD su inciso da un sosia di Elvis, Doug Church.

Insomma, il ricordo di Elvis è ancora ben vivo ma nessuno è riuscito a provare che lo sia anche il suo corpo.

 Oliver Melis è owner su facebook delle pagine NWO ItaliaPerle complottare e le scie chimiche sono una cazzata

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: