Thursday, 20 Sep 2018

La NASA annuncia una conferenza stampa per illustrare una nuova scoperta di Kepler

Giovedì 14 dicembre, la NASA ospiterà una teleconferenza multimediale alle 13:00 EST (ore 19.00 italiane) per annunciare l’ultima scoperta fatta dal suo telescopio spaziale Kepler. La scoperta è stata fatta da ricercatori che hanno utilizzato il software di apprendimento automatico di Google. L’apprendimento automatico è un approccio all’intelligenza artificiale e dimostra nuovi modi di analizzare i dati di Kepler.

I partecipanti al briefing sono:

  • Paul Hertz, direttore della Divisione Astrofisica presso la sede della NASA a Washington
  • Christopher Shallue, ingegnere informatico senior presso Google AI a Mountain View, California
  • Andrew Vanderburg, astronomo e NASA Sagan Postdoctoral Fellow presso l’Università del Texas, Austin
  • Jessie Dotson, scienziata del progetto Kepler presso il Centro di ricerca Ames della NASA nella Silicon Valley in California

Per informazioni di accesso telefonico, i media devono inviare i loro nomi, affiliazioni e numeri di telefono a Felicia Chou su  felicia.chou@nasa.gov  entro e non oltre le ore 12 dicembre. Le domande possono essere inviate su Twitter durante la teleconferenza utilizzando l’hashtag #askNASA.

L’audio e le immagini della teleconferenza verranno trasmesse in diretta a:

https://www.nasa.gov/live

Quando Kepler è stato lanciato nel marzo 2009, gli scienziati non sapevano quanto i pianeti fossero al di fuori del nostro sistema solare. Grazie al tesoro di scoperte di Keplero, gli astronomi ora credono che possa esserci almeno un pianeta in orbita attorno a ogni stella nel cielo.

Kepler ha completato la sua missione principale nel 2012 e ha continuato a raccogliere dati per un ulteriore anno in una missione estesa. Nel 2014, la navicella spaziale ha iniziato una nuova missione estesa chiamata K2, che continua la ricerca di pianeti al di fuori del nostro sistema solare, noti come pianeti extrasolari, introducendo nuove opportunità di ricerca per studiare stelle giovani, supernove e altri fenomeni cosmici.

Per ulteriori informazioni sulla missione Kepler della NASA, visitare:

https://www.nasa.gov/kepler

Fonte: NASA

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: