Monday, 19 Nov 2018

Le bufale sulla Iss

di Oliver Melis

Una teoria cospirazionista molto in voga attinge a presunte gole profonde che affermano che i viaggi nello spazio non sono possibili e che la NASA inganna il mondo intero anche sulle attività che quotidianamente si svolgono in orbita terrestre sulla Iss.

Un teorico della cospirazione Nasa – Iss è un certo Scott C. Warring, egli sostiene che la Iss non esiste, non si trova in orbita e le immagini NASA sono ottenute in uno studio cinematografico creato appositamente.

Warring ha sposato la teoria della cospirazione NASA – Iss quando ha scovato un video girato davanti a un boccaporto della Iss facendo notare che il portellone circolare della stazione sarebbe fatto, secondo lui, di plastica o di altro materiale simile a quello utilizzato per realizzare le tende. Warring aggiunge:

La porta non è a tenuta d’aria, né è un vero boccaporto“.

Cerchiato in rosso il boccaporto incriminato

Finendo per affermare che la Iss non sarebbe nello spazio ma le immagini verrebbero realizzate sulla Terra.

Waring ha anche sostenuto che, dopo aver pubblicato la sua scoperta, Google avrebbe addirittura rimosso il suo sito concludendo che Google lavori per conto della NASA e del Governo.

In un articolo sulla “beffa della Iss“, apparso sul sito web cospirazionista Timetounite.com, si afferma che: “La Stazione Spaziale Internazionale, proprio come qualsiasi altra cosa che ci ha portato la NASA, è una beffa dei massoni, una fabbricazione completa fatta di effetti speciali, modelli, piscine, zero G aerei e vari trucchetti.

Ma torniamo per un attimo a Warrnig: come mai, se sostiene che la Iss sia un falso, ha usato molte riprese effettuate con le telecamere esterne della stazione spaziale internazionale per andare a caccia di presunti UFO che si avvicinano al nostro pianeta?

Senza scomodarci in ardite questioni tecniche sul funzionamento dei boccaporti della Iss abbiamo comunque molte prove che la Iss sia in orbita attorno alla Terra, i live streaming hanno prodotto straordinarie immagini del nostro pianeta, comprese tempeste e aurore boreali di rara bellezza. Inoltre, la Terra, alla faccia dei terrapiattisti, ha una inconfondibile forma sferica.

La Iss è anche visibile dalla Terra come una stella molto luminosa che attraversa il cielo da un orizzonte all’altro in pochi minuti. È possibile vedere lo streaming, ad esempio, sul sito http://www.denebofficial.com/DENEB/?page_id=4856 che fornisce, tra l’altro, un’utile app per sapere esattamente dove si trova la ISS in qualsiasi momento per chi volesse osservarla direttamente. La Iss viene periodicamente rifornita grazie ad aziende private come SpaceX e viene utilizzata da molte agenzie spaziali di diverse nazioni.

Fonte: Sunday Espress

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: