Monday, 19 Nov 2018

La base (poco) segreta sulla Luna


di Oliver Melis

Le teorie cospirazioste sullo spazio spesso si intrecciano tra loro fino ad arrivare a escludersi tra loro. Alcuni cospirazionisti sostengono che non siamo mai andati sulla Luna e che le foto ed i filmati sono abili falsi girati su un apposito set progettato dalla NASA, quelle stesse foto in cui altri cospirazionisti riescono a scoprire misteriose astronavi aliene. Per alcuni, non siamo in grado di lasciare l’orbita della Terra a causa delle fasce di Van Allen ma, per altri, negli anni 70 abbiamo, in gran segreto, colonizzato Marte e cosi via, di seguito…

Per alcuni, che si definiscono “bene informati” la Luna ospiterebbe niente meno che un avamposto umano costruito segretamente nella faccia oscura o per meglio dire “nascosta” alla nostra vista.

L’evidenza di questa base sarebbe stata tratta da alcune foto “segretissime” diffuse in rete dalla stessa NASA che, come si sa, ordisce complotti e tiene segreti ma poi si distrae e pubblica in rete quelle stesse immagini che la smascherano. Ovviamente si tratta di fotomontaggi, spesso anche goffi, che, però, riescono ad ingannare la fantasia di ingenui ed inesperti appassionati dell’argomento.

Uno dei tanti fotomontaggi diffusi in rete dai creatori di bufale

La Luna è il satellite naturale della Terra formatosi, secondo le più accreditate ipotesi, miliardi di anni fa grazie a un terribile impatto con un corpo planetario grande forse quanto Marte che ha colpito il nostro pianeta strappandone una parte che si è messa a orbitare attorno alla Terra e diventandone cosi un satellite, la Luna allora era vicinissima ma nel corso del tempo è andata progressivamente allontanandosi orbitando oggi alla stessa velocità della rotazione attorno al suo asse, mostrandoci cosi, al netto del fenomeno della librazione, sempre la stessa butterata faccia. Il lato che non vediamo direttamente viene chiamato erroneamente oscuro ma in realtà è illuminato comunque dal Sole in base alla posizione che la Luna assume nello spazio.

Ammettiamo che una base sulla faccia nascosta sarebbe effettivamente al sicuro, lontano da occhi indiscreti, ma chi potrebbe costruire una struttura del genere senza essere visto?

Le teorie cospirazioniste tirano in ballo i nazisti scampati alla sconfitta e fuggiti sulla Luna, gli Stati Uniti e gli alieni, che avrebbero colonizzato la Luna e impedirebbero il ritorno degli umani, “Ecco perché non ci andiamo più” affermano con granitica sicurezza alcuni complottisti “la Luna è già occupata”.

Il lato nascosto della Luna, in verità, non è cosi poi nascosto, infatti diverse missioni spaziali con e senza equipaggio ci hanno mostrato i dettagli della superficie, gli astronauti delle missioni Apollo ci hanno inviato durante il loro volo foto straordinarie e nelle foto non compare nessuna struttura segreta, tanto meno aliena.

Molte delle idee propalate dai teorici della cospirazione lunare hanno ispirato diversi film di fantascienza come “Iron Sky“, dove sulla Luna si nasconde una base lunare in cui si rifugiarono i nazisti sfuggiti alla sconfitta, o “Transformers: Dark of the Moon“.

Insomma, finora, sembra che la fantascienza sia l’unico posto in cui è possibile trovare una base lunare, umana o aliena che sia.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: