Monday, 19 Nov 2018

Massi che levitano


di Oliver Melis

In rete ci sono notizie veramente curiose e ancora più curioso è il fatto che vengano spacciate per assolutamente vere tanto che il boccalone di turno se le beve in un sorso solo.

La notizia del masso che rimane sospeso in aria arriva dal sito  unbelievableinfo.  Disponiamo di una traduzione che grosso modo racconta:

Una pietra enorme in un villaggio di Al-Hassa, regione dell’Arabia Saudita, si solleva di 11 cm dal livello del suolo, una volta all’anno durante il mese di aprile e rimane elevata per circa 30 minuti. Dicono che 17 anni fa, uno Mujahid fosse stato ucciso, mese di aprile 1989, dietro questa roccia dove era nascosto. È possibile vedere ancora le macchie di sangue fresco sulla roccia. Sorprendentemente, quando la roccia si solleva da terra, queste macchie diventano più scure, più fresche e umide. I residenti locali hanno cercato di pulire le macchie più volte ma, dopo un po‘, queste riappaiono di nuovo sulla roccia… Non è stupefacente?

Dopo averne lette di tutti i colori ancora non mi abituo al fatto che qualcuno caschi in frottole simili.

In realtà non esiste nessuna roccia che galleggia liberamente nell’aria sostenuta da un’energia sconosciuta perché basta un programma di editing di immagini come Adobe Photoshop per far sembrare quello che in realtà è ben altro.

Al contrario dei massi rotolanti sulla Luna per i quali esiste una spiegazione tecnica, in questo caso si tratta di una vera e propria bufala.

La grande roccia presente nella foto è sostenuta da diversi supporti di roccia naturale, come vediamo nella foto sotto.

Insomma, non accettate caramelle dagli sconosciuti e cercate di non credere supinamente a notizie troppo strane che potete trovare in rete e, soprattutto, sui social. Per ogni notizia bufala c’è quasi sempre qualcuno che l’ha snascherata, basta cercare bene le informazioni.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: