Sunday, 23 Sep 2018

Cosa c’è da sapere sull’eclissi di Luna del 27 luglio visibile in quasi tutto il mondo (ma non ci saranno settimane di buio)

Un anno fa vi fu un’eclissi totale di Sole che fu visibile principalmente negli Stati Uniti, stavolta, l’eclissi di Luna prevista per il 27 Luglio, sarà visibile in quasi tutto il mondo ma non negli Stati Uniti. L’eclissi di Luna, in tutte le sue fasi, durerà circa quattro ore e sarà visibile su vaste aree del pianeta tra cui Europa, Asia, Australia, Africa, Sud America e Medio Oriente. L’eclissi totale, cioè il periodo durante il quale il cono d’ombra della Terra oscurerà completamente la Luna, durerà un’ora e 43 minuti.

In molte zone sarà visibile solo una parte dell’eclissi ma Africa orientale, Medio Oriente e alcune zone di Europa e Asia potranno vederla in tutte le sue fasi, dal momento in cui la Luna diventa rossa a quando sarà completamente buia fino al lento ritorno alla luce.

Girano molte voci su questa eclisse ma cosa c’è da sapere su quest’evento?

Cos’è un’eclissi lunare totale?

Un’eclissi lunare si verifica quando la terra si pone tra la luna e il sole, per cui l’ombra del nostro pianeta copre completamente la Luna. Secondo la NASA, la luna diventa spesso rossastra durante l’eclissi totale perché la luce del sole che attraversa l’atmosfera terrestre nelle zone in cui il Sole sta tramontando o sorgendo si riflette sulla Luna.

A total solar eclipse occurs on August 21, 2017, at Mary's River Covered Bridge, in Chester, IL, USA.
L’eclissi solare totale verificatasi il 21 agosto 2017 a Mary’s River Covered Bridge, a Chester, IL, USA. – NurPhoto-NurPhoto tramite Getty Images

La “Luna di sangue” sarà una visione molto diversa rispetto a quella offerta dall’eclissi solare del 2017, che ha oscurato i cieli per alcuni minuti mentre la luna passava davanti al sole. L’eclissi lunare del 27 luglio sarà visibile a molte più persone rispetto all’eclissi dell’anno scorso. Le eclissi solari sono generalmente visibili solo in una porzione del pianeta perché l’ombra proiettata dalla luna è comparativamente più piccola di quella della terra. Ciò significa che chiunque si trovi dalla parte della terra che sta vivendo la notte sarà in grado di vedere l’eclissi lunare mentre un’eclissi solare può essere vista solo dalle persone che sono nelle aree dove cade l’ombra della luna.

Già l’eclissi lunare verificatasi il 31 gennaio di quest’anno, quella della “super luna blu“, è stata un’eclissi lunare totale ma, in quell’occasione, la luna era più vicina all’orbita terrestre, per cui la Luna appariva più grande e luminosa che mai.

Ma l’imminente eclissi lunare imminente del 27 luglio è speciale anche per la durata della sua totalità.

Secondo la dottoressa Amanda Bosh, professore di astronomia al Massachusetts Institute of Technology (MIT), la luna si troverà durante l’eclissi nel  punto più lontano dalla terra, chiamato apogeo dell’orbita. Ciò fa sì che la luna si muova più lentamente di quanto farebbe se fosse più vicina alla terra, quindi l’eclissi durerà più a lungo del solito, un’ora e 43 minuti, a quanto pare la più lunga del secolo.

È sicuro guardare l’eclissi lunare totale senza occhiali speciali?

È perfettamente sicuro guardare un’eclissi lunare ad occhio nudo.

Durante l’eclissi solare è stato consigliato l’uso di occhiali protettivi per proteggere gli occhi delle persone dalla luce intensa del sole. La Luna, però, ha una luminosità molto meno intensa di quella del Sole e può essere guardata normalmente ad occhio nudo.

La durata totale dell’evento sarà intorno alle 4 ore. Durante la fase di oscurità totale sarà possibile vedere Marte e la Via Lattea, che si troverànno alla sinistra della Luna. In Italia la fase centrale dell’eclissi inzierà intorno alle 21.30 per finire intorno alle 23.30.

Il sito del virtual telescope offrirà una diretta dell’evento a aprtire dalle 18.30 all’indirizzo: https://www.virtualtelescope.eu/webtv/

La falsa profezia

Molti siti web di dubbia attendibilità, in particolare quelli che si rifanno a teorie complottiste o all’esoterismo, hanno approfittato dell’annuncio di questo evento per rimettere in giro la voce della falsa profezia dei tre giorni di buio che colpiranno la Terra. Tutto prende origine da una presunta profezia effettuata Anna Maria Taigi, beatificata nel 1920 da Papa Benedetto XV già utilizzata varie volte da sette apocalittiche durante il XX secolo, soprattutto in occasione dell’anno 2000, e anche più di recente. Ovviamente non c’è nulla di fondato in queste voci e non esiste nessuna ragione scientifica per cui a questa o altre eclissi lunari, ma anche solari, debbano seguire tre giorni di buio su tutto il pianeta durante i quali l’aria sarà tossica e demoni percorreranno i cieli.

Insomma, questa eclissi procederà come a ogni altra che l’ha preceduta e non succederà nulla di catastrofico. Godetevi lo spettacolo

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: