Wednesday, 21 Nov 2018

Dopo Grottaglie, l’Europa avrà un altro spazioporto in Scozia, nel Sutherland

La penisola di A’Mhoine nel Sutherland è stata scelta come il luogo più adatto da cui lanciare razzi che porteranno satelliti in orbita. L’Agenzia spaziale del Regno Unito sta finanziando l’operazione con un contributo di 2,5 milioni di sterline per lo sviluppo della struttura e per l’indotto.

La società Highlands e Isole Enterprise lavorerà a stretto contatto con un consorzio che include il gigante aerospaziale americano Lockheed Martin.

L’obiettivo sarebbe quello di effettuare il primo lancio nei primi anni ’20.

La decisione di sostenere il primo porto spaziale del Regno Unito nel Sutherland è un’enorme novità per la nostra regione e per la Scozia nel suo insieme“, ha dichiarato l’amministratore delegato di HIE, Charlotte Wright.

Il settore spaziale internazionale è in crescita e vogliamo garantire che la regione sia pronta a raccogliere i benefici economici che verranno generati da questa fantastica opportunità“.

Mappa indicante A'Mhoine a Sutherland, in Scozia

Lockheed vuole portare il razzo Electron in Scozia. Attualmente, questo veicolo decolla dalla Nuova Zelanda.

La versione britannica del veicolo avrebbe un’unità di propulsione e un distributore di satelliti sviluppati e costruiti a Ampthill nel Bedfordshire, a Harwell nell’Oxfordshire ed a Reading.

Patrick Wood è il country executive britannico di Lockheed Martin per lo spazio. “Siamo un’azienda che investe in veicoli di lancio dal 1971 e sono davvero orgoglioso di lavorare con il team di Lockheed Martin e con i nostri partner per effettuare il primo lancio dal suolo britannico“, ha dichiarato alla BBC News.

Lancio di elettroni
Il veicolo di lancio di Electron attualmente decolla dalla Nuova Zelanda

Il governo del Regno Unito sta elaborando l’idea di avere uno spazioporto da almeno un decennio, durante il quale ha aggiornato la legislazione relativa anche per avvantaggiare il vivace settore manifatturiero che realizza piccoli satelliti consentendo ai committenti di risparmiare sui costi di trasporto lanciando i loro veicoli spaziali localmente. Tutto ciò dovrebbe dare un maggiore impulso all’industria aerospaziale britannica.

Il segretario all’economia Greg Clark annuncerà ulteriori dettagli sui piani del governo alla fiera biennale Farnborough Air Show.

Sembrerebbe anche che siano stati stanziati fondi per individuare un’area sul territorio del Regno Unito per la realizzazione di uno spazioporto per il lancio di veicoli a decollo orizzontale.

Questi sono veri e propri aeroplani che decollano normalmente che, una volta raggiunta la quota voluta, lanciano un razzo in grado di portare in orbita un satellite. Un certo numero di tali sistemi sono attualmente in fase di sviluppo.

Opera d'arte: Cosmic GirlUn accordo di partnership sarà firmato tra Cornwall Council e Virgin Orbit

Una delle aziende già in grado di effettuare lanci simili è la Virgin, di proprietà dell’imprenditore Sir Richard Branson che, di recente, ha già stretto un accordo con l’Agenzia Spaziale Italiana per trasformare in spazioporto l’aeroporto dismesso di Grottaglie, in provincia di Taranto.

La Cornovaglia, in particolare, si è dichiarata molto interessata ad avere la Virgin ad operare dall’aeroporto di Newquay. Il consiglio regionale e l’azienda californiana firmeranno un accordo di partnership durante lo show aereo. Una prima missione sarebbe già schedulata per il 2021.

Fonte: BBC

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: