Wednesday, 21 Nov 2018

Politica: l’immunologo Silvestri bolla come deprimente la proposta di legge “free vax” dei 5 stelle alla regione Lazio

Il professor Guido Silvestri, immunologo vicino al movimento cinque stelle di cui è anche consulente in campo sanitario, parla su facebook dell’assurda proposta presentata alla regione Lazio dai consiglieri Davide Barillari e Roberta Lombardi. Intitolata “Legge quadro di revisione del sistema vaccinale regionale” la proposta di legge presentata dai due esponenti del Movimento 5 Stelle nella Regione Lazio sembra più un manifesto dei movimenti free vax e no vax.

Come analizzato dalla testata di settore Quotidiano Sanità, la proposta porta alla ribalta tutti i cavalli di battaglia delle associazioni per la “libertà di scelta” sui vaccini. Rendendo molto più burocratico e complesso, dove non addirittura umiliante, vaccinare i propri figli.

Come riporta l’Espresso, un esempio su tutti è il secondo punto dell’articolo 11, quello che regola i rapporti con le scuole, e che prevede una quarantena di 4-6 settimane per i bimbi vaccinati con virus attenuato al fine di evitare contagi. Un punto particolarmente caro ai movimenti free vax e conseguente a una celebre bufala che da anni gira sul web, partita dalla non corretta interpretazione di un bugiardino.L'assurda legge no vax del Movimento 5 Stelle nel Lazio: quarantena per i bambini vaccinati

Guido Silvestri ha rilasciato uno sfogo sconsolato su Facebook in cui stigmatizza l’assurda proposta di legge ed auspica che i vertici del movimento cinque stelle stoppino la cosa evitando di far fare a tutto il movimento la figura di ideologia “antiscientifica“.
Di seguito, lo sfogo del professor Silvestri sul social network:

PERCHE’?

Esami pre-vaccinali? Bambini vaccinati in quarantena? E’ deprimente, semplicemente deprimente. Non credo ci possano essere altre definizioni per quello che si prova a leggere questa proposta di legge regionale per il Lazio.

L’unico motivo di ottimismo, tirato per i capelli, e’ che questa e’ una iniziativa del tutto simbolica che ovviamente non avra’ nessuno effetto pratico, e che verra’ completamente sconfessata a livello nazionale e ministeriale.

Ma dal punto di vista scientifico e culturale e’ una presa di posizione totalmente assurda, e da quello politico rappresenta un clamoroso regalo a quelli che “M5S e’ contro la scienza” . E preciso, se mai ce ne fosse bisogno, che mi dissocio nel modo piu’ assoluto da questa roba.

Per questo faccio una domanda pubblica alla leadership del movimento. Nel maggio 2017, in mezzo ad un attacco mediatico nazionale ed internazionale contro M5S sui vaccini, una proposta del genere sarebbe stata stoppata immediatamente. Ora, invece, passa senza alcun problema.

Allora vi chiedo: PERCHE’? Scienza e Medicina non seguono il vento dei sondaggi e del “news cycle”, ma si basano su esperimenti, dati, ed evidenze. Quella che era una bestialita’ scientifica nel maggio 2017 rimane una bestialita’ nel luglio 2018, anche se il clima politico e’ completamente cambiato.

Per questo dico: attenzione con questi equilibrismi che sanno tanto di furbata acchiappa-voti. Perche’ su certi temi non si possono tenere i piedi in due staffe. Non e’ piu’ nemmeno una questione di scienza, o di opinioni politiche. E’ solo una elementare questione di coerenza logica.

PS: Spero che i tanti medici e scienziati dentro M5S si facciano sentire, perche’ ci sono cose che non possono essere accettate in silenzio.” (Guido Silvestri)

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: