Thursday, 13 Dec 2018

Grazie alle campagne antivax il morbillo, nei primi sei mesi del 2018, ha conseguito numeri da record: 41 mila casi in Europa

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i casi di morbillo in Europa hanno raggiunto un livello record, sono, infatti, Più di 41.000 i casi di infezione rilevati nei soli primi sei mesi del 2018, con un totale di 37 morti.

In tutto il 2017 i casi denunciati furono 23.927 casi e l’anno prima 5.273. Secondo gli esperti dell’OMS la ragione principale dell’aumento registrato va vista nel calo del numero di persone vaccinate.

In Italia i casi registrati finora sono stati 2055 con 4 morti.

L’Oms ha esortato i paesi europei a prendere adeguate misure di prevenzione.

Il morbillo è una mattia altamente contagiosa che si diffonde per via aerea tramite le goccioline che emettismo quando stanutiamo o tossiamo. L’infezione dura da sette a dieci giorni. La maggior parte delel persone in buona salute generale supera senza problemi la malattia acquisendo un’immunità alla stessa che dura tutta la vita ma, in alcuni casi, soprattutto nelle persone più deboli come gli anziani o i bambini molto piccoli e nelle persone in cattivo stato generale di salute o immunodepresse, può causare alcune serie complicazioni, tra cui:

  • encefalite (infezione e gonfiore del cervello)
  • meningite
  • convulsioni febbrili
  • polmonite
  • infezione epatica (epatite)

Il vaccino MMR può prevenire facilmente l’infezione ma, a causa di una ricerca pubblicata venti anni fa da un certo dottor Wakefield, si è diffusa l’idea che i vaccini sono collegati al disturbo della sfera cognitiva noto come autismo.

Il lavoro di Wakefield fu sconfessato quando lui stesso confessò di avere falsificato i dati dello studio per fini venali ma da allora, complice anche la sfiducia della popolazione nelle istituzioni e l’incessante propaganda fatta da gruppi complottisti, la sfiducia verso le vaccinazini ha cominciato ad aumentare.

In Italia, l’istituso Superiore della Sanità (ISS) raccomanda di praticare ai bambini la vaccinazone MMR intorno al loro primo compleanno e poco prima di iniziare la scuola.

Ad essere colpiti, finora, dal morbillo sono stati bambini e adulti che non hanno praticato la MMR.

L’Italia è uno dei paesi con il maggior tasso di diffusione del morbillo, tanto che le organizzazioni sanitarie di altri paesi attribuiscono a turisti che hanno trascorso soggiorni turistici in Italia o in un degli altri paesi ad alto tasso di diffusione delal malattia, la colpa della presenza di piccoli focolai sui propri territori.

La tabella sottostante, presa dalla BBC, indica l’incidenza del morbillo nella popolazione dei paesi europei:

Grafico di alcuni dei paesi europei con i più alti tassi di morbillo

 


Sintomi del morbillo:

  • sintomi simili al raffreddore – naso che cola, starnuti
  • Segni che il corpo sta combattendo l’infezione: febbre alta, stanchezza, perdita di appetito, dolori muscolari
  • occhi rossi e lacrimanti (congiuntivite)
  • macchie grigiastre in bocca
  • macchie rosse e in rilievo sulla pelle, iniziando ad espandersi dall’attaccatura dei capelli tra i due ed i quattro giorni dopo l’inizio dei sintomi. L’esantema tende poi a propagarsi sulla testa, sul collo e sul resto del corpo

Secopndo la dott.ssa Pauline Paterson della London School of Hygiene and Tropical Medicine: “Per una malattia prevenibile con il vaccino, anche un solo caso e uno di troppo e il numero di casi di morbillo registrati finora quest’anno è sbalorditivo“.

Fonte: BBC

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: