Wednesday, 21 Nov 2018

Un astronauta ha condiviso un video in 4 K, emozionante e stupefacente, ripreso dalla Stazione Spaziale Internazionale. La Terra è piatta? (Video)

Sapevate che migliaia di anni fa, prima che ci accorgessimo di vivere su una Terra piatta come una lastra, dove bisogna stare atenti al pericolo di cadere nel vuoto oltre il bordo, c’era gente convinta che la Terra fosse a forma di sfera?”

Potrebbe essere l’incipit di una lezione di geografia in una realtà parallela in cui l’ipotesi della terra piatta ha prevalso contro ogni logica. Eppure esistono innumerevoli immagini del nostro pianeta e sono ormai numerosi i video che sono stati registrati e poi divulgati dallo spazio, sia da organi ufficiali che dagli astronauti dei vari paesi che da quasi due decenni popolano la Stazione Spaziale Intenazionale. Nononstante ciò, ci sono ancora agguerriti gruppi di persone che continuano a sostenere la tesi medievale che la Terra sia effettivamente piatta.

Tra l’altro è una convinzione tutta medievale perchè gli antichi, dai greci in avanti, sapevano benissimo che la Terra è una sfera.

 

Sui social, molte persone da tutto il mondo continuano a discutere animatamente sul fatto se il nostro pianeta sia o meno piatto.
Secondo molti, è in corso una enorme cospirazione, molto sofisticata,  messa in atto per impedirci di scoprire che la Terra è piatta (a che scopo, poi?). Coloro che credono che la Terra sia piatta, infatti, sono convinti che la maggior parte dei video prodotti dalla NASA o da altre agenzie spaziali siano, in effetti, il ​​prodotto dell’uso della tecnologia CGI e che non ci siano in circolazione video che mostrino la forma esatta della Terra.

Una delle immagini più belle del nostro pianeta è stata scattata il 24 dicembre 1968, quando l’equipaggio della missione Apollo 8 immortalò la Terra in una delle fotografie più famose tra quelle scattate dallo spazio. Chiamata “The Earthrise“, l’immagine fu scattata dall’astronauta William Anders dall’orbita lunare e mostra come appare il nostro pianeta dallo spazio. Earthrise è stata la prima immagine a colori del nostro pianeta dallo spazio.
Insomma, non tutti sono convinti che il nostro pianeta sia sferoidale. Come dicevamo sopra, c’è gente convinta che le immagini della Terra vista dallo spazio siano alterate per nascondere il fatto che la Terra è piatta. Ciò pone la “teoria della Terra piatta” come una delle più grandi teorie sulla cospirazione nella storia del nostro pianeta.

Secondo coloro che sostengono l’ipotesi della terra piatta, il nostro pianeta è composto da un disco con il Circolo Polare Artico al centro e con un’alta parete di ghiaccio disposta intorno al bordo che sarebbe l’Antartide. L’alternarsi di giorno e la notte viene spiegato con il Sole e la Luna che sarebbero sfere del diametro di 51 chilometri che seguono un movimento circolare 4989 metri sopra il piano della Terra piatta. Come se fossero riflettori, queste sfere celesti illuminano diverse parti del pianeta in un ciclo di 24 ore. Nella terra piatta, ci sarebbe anche anche un’anti-Luna invisibile che oscura la luna durante le eclissi lunari.
Fortunatamente, grazie all’enorme quantità di immagini che arrivano dallo spazio, sempre più difficili da bollare come artefatti, il terrapiattismo sta vivendo un periodo difficile nel contrastare le prove e qualcuno dei seguaci dell’ipotesi della Terra piatta accetta ormai la piattezza della Terra come un dogma indiscutibile, accettato per pura fede.
Ecco, nonostante le polemiche dei terrapiattisti, un video recentemente girato a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, che orbita attorno al nostro pianeta all’altezza di circa 400 chilometri, ci mostra quanto siamo fortunati a vivere sulla Terra e quanto è bello il nostro pianeta.
La prima volta che vedi il Pianeta Terra dallo spazio, è sorprendente! Ma quando hai passato 534 giorni nello spazio, più di ogni altro americano prima, continui a stupirti ed affascinarti!“. È ciò che ha affermato, al rientro dalla sua lunga missione sulla ISS, l’astronauta della NASA Jeff Williams. Durante la sua missione Jeff ha utilizzato una videocamera Ultra High Definition che ha puntato verso il pianeta posto 400 chilometri sotto di lui. In questo video condivide alcune di quelle immagini e parla della bellezza del pianeta, della varietà di cose da vedere e del valore di condividere quella prospettiva con tutti coloro che non possono andare in orbita di persona.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: