Monday, 12 Nov 2018

Spirali e scie chimiche (video)

di Oliver Melis

È molto probabile che vi sia capitato di vedere, condivisa sui social, qualche immagine, o addirittura il video intero, di una strana nube comparsa nei cieli della Tunisia nel 2014: si trata di un video vero, non contraffatto e le misteriose nuvole che spiraleggiano sono reali e forse qualche cospirazionista avrà certamente gridato al complotto: scie chimiche, UFO e portali dimensionali, sono solo le più semplici ra le spiegazioni che si sono viste fioccare in rete.

Dennis Mersereau, meteorologo e scrittore, ha spiegato che si tratta di un altocumulo, cioè una nube compatta che si forma tra i 2.500 e i 6.000 metri di altitudine. Illuminata dalla luce del sole al tramonto, la formazione nuvolosa si colora delle sfumature dell’arancione e del rosa come è normale che sia, ma quello che cattura l’attenzione è l’insolito sviluppo a spirale della formazione.

In realtà, per la meteorologia non c’è nulla di strano, infatti si tratta di formazioni nuvolose chiamate distrails o scie di dissipazione, che hanno una diversa origine delle contrails, o scie di condensazione, chiamate erroneamente “scie chimicheo chemtrails dagli esponenti di quella parte del  mondo cospirazionista che ruota attorno a questa ventennale bufala.

Gli altocumuli sono composti da gocce di acqua sopraffusa, cioé acqua liquida alla temperatura di congelamento. Queste gocce per trasformarsi in ghiaccio hanno bisogno di un nucleo di impurità intorno a cui cristallizzarsi. Il passaggio di un aereo nell’altocumulo che ha rilasciato gas di scarico ha fornito i nuclei di condensazione occorrenti così da ghiacciare l’acqua presente che è precipitata e la seguente evaporazione ha fatto nascere queste spettacolari nuvole. Un video con delle immagini simili, forse ancora più spettacolari compaiono proprio a settembre di quest’anno, una formazione nuvolosa al tramonto che sembra una spirale perfetta che ha affascinato e incuriosito non poco gli utenti del web:

Questa immagine però, a differenza di quella di quattro anni prima è falsa e snopes.com, uno dei miliori siti fact checking-list al mondo, ci spiega perché:
L’immagine è stata creata dal fotografo Ikgul Menzil che l’ha poi condivisa sulla sua pagina Facebook già due anni fa, nell’ottobre del 2016 con la didascalia “Stormy Sunset on Fethiye“.

Menzil ha condiviso la stessa immagine sul suo profilo istagram per pubblicizzare Il Liberty Hotel alcuni mesi dopo. In seguito Menzil vista la fama raggiunta dalla sua immagine ha deciso di condividere una versione “live” sulla sua pagina istagram creata sull’onda dei like e dei commenti ricevuti sul post originale.

Sempre Snopes.com ha rintracciato la stessa formazione nuvolosa in un’atlra fotografia, che confrontiamo qui, pur non essendo chiaro se Menzil sia il responsabile anche di queste immagini:

Menzil quindi combina la foto con l’editing digitale generando immagini che ispirano le persone a viaggiare. In sostanza Menzil lavora per agenzie turistiche e crea immagini suggestive per spingere il turista a scegliere una mèta piuttosto che un’altra.

Come la giri, la giri: fuffari e complottari cercano sempre il modo di avvalorare le loro fantasiose affermazioni sfruttando il lavoro alrui o presentando prove false, costruite ad arte grazie ad un sapiente uso della grafica digitale che meriterebbe cause migliori.

Fonti, snopes. com e focus.it



Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: