Tuesday, 11 Dec 2018

Tornati regolari i contatti con Hayabusa2, la JAXA non comunica nessuna notiza degli hoppers. – articolo in aggiornamento

08.45: La Jaxa ha comunicato in tweet che i contatti con la sonda Hayabus2 sono tornati regolari. La sonda ha ripreso la sua quota normale sopra l’asteroide e che l’operazione del distacco dei roverini si è conclusa. Nessuna dichiarazione o immagine relativa allo stato dei due rover.

22/09/2018 – 01.15: i due piccoli hopprs sembrano aver raggiunto l’obbiettivo ma non è ancora chiaro se sono sani e salvi in ​​superficie.

I minirobot MINERVA-II1A e MINERVA-II1B si sono  separati dalla loro nave madre, la sonda giapponese Hayabusa2, come previsto alle 12:06 am EDT (0406 GMT) oggi (21 settembre) e si sono diretti verso l’asteroide Ryugu.

Il team di Hayabusa2 ha confermato lo spiegamento dei rover e ha stabilito una comunicazione con loro poco dopo. Il collegamento, però, è stato perso da diverse ore.

La comunicazione con i due roverini MINERVA-II1 è attualmente interrotta, probabilmente a causa della rotazione di Ryugu e sonda e hoppers stanno sul lato oppostod ell’ateroide. Stiamo attualmente lavorando per confermare se ci sono immagini che confermino l’atterraggio dei MINERVA-II1 “, ha twittate il team di Hayabusa2.

23.20: Ancora nessun aggiornamento dal centro di controllo. La sonda ha regolarmente rilasciato i due Hoppers ma non ci sono ancora conferme sul loro atterraggio sulla superficie di Ryugu nè sulla sonda. L’ultima immagine rilasciata è quella sottostante in cui si vede l’ombra della sonda proiettata da circa 80 metri di altezza sulla superficie dell’asteroide.

21.11: in attesa di ulteriori comunicazioni è possibile seguire la situazione da questo pannellino messo a  disposizione da JAXA all’indirizzo: http://haya2now.jp/en.html

La superficie dell’asteroide Ryugu da un’altezza di 40 metri, punto da cui Hayabusa2 ha rilasciato il primo hopper MinervaII1

La situazione al momento dovrebbe essere la seguente: uno dei piccolo hoppers, MinervaII1 dovrebbe avere preso contato con il suolo di Ryugu. L’interruzione delle comunicazioni dovrebbe dipendere dalla posizione della sonda, molto bassa sull’asteroide e quindi coperta. Si stanno aspettando nuove immagini per capire come stanno le cose.

Le comunicazioni tra il centro controllo e l’asteroide Ryugu avvengono con un ritardo di quasi 8 ore… Dovremmo ricevere notizie aggiornate netro le prossime due ore.

20.00: La JAXA ha sospeso la diretta da Hayabusa2. Restiamo in attesa di altre notizie.

Aggiornamento 21/09/2018, ore 14,20: i due Hoppers dovrebbero essere sull’asteroide Ryugu. Restiamo in attesa di conferma sul loro stato.

 

La sonda giapponese Hayabusa2 che sta studiando l’asteroide Ryugu lascerà cadere oggi, 20 settembre, due minuscoli rover esplorativi sulla superficie dell’asteroide, ovviamente se non ci saranno intoppi.

Il team di controllo della sonda Hayabusa2 ha iniziato a preparare la complessa manovra dalla scorsa settimana. Nella giornata di oggi, la sonda si è avvicinata a Ryugu per prepararsi a deporre i due piccoli robot a forma di disco, MINERVA-II1A e MINERVA-II1B.

Ogni rover MINERVA-II misura 18 centimetri di larghezza per 7 di altezza (18 per 7 centimetri), con una massa di circa 1,1 kg. E non “vagheranno” sulla superficie dell’asteroide nel senso tradizionale; invece di muoversi su ruote, i due saltelleranno da un punto all’altro.

La gravità sulla superficie di Ryugu è molto debole, quindi un rover spinto da normali ruote o cingoli galleggerebbe verso l’alto al primo movimento“, hanno spiegato i tecnici del team Hayabusa2 in una descrizione MINERVA-II1. “Pertanto, questo meccanismo di salto è stato adottato per muoversi sulla superficie di piccoli corpi celesti: il rover dovrebbe rimanere in aria per un massimo di 15 minuti dopo un singolo salto prima dell’atterraggio, e muoversi fino a 15 metri orizzontalmente.

I rover si muoveranno autonomamente, esplorando più aree sulla superficie del Ryugu che è ampia 950 metri. I due rover raccoglieranno una varietà di dati con il loro equipaggiamento scientifico, che include sensori di temperatura, sensori ottici, accelerometri, giroscopi e un totale di sette telecamere condivise dai due rover.

Hayabusa2 ha in programma di rilasciare un lander più grande chiamato MASCOT sull’asteroide il mese prossimo, e un altro piccolo rover MINERVA-II2, il prossimo anno.

La sonda Hayabusa2 realizzerà diverse incursioni verso la superficie l’anno prossimo, afferrando ogni volta dei campioni del suolo di Ryugu. L’orbiter lascerà Ryugu a dicembre 2019, ed i suoi campioni torneranno sulla Terra, protetti in una capsula speciale, l’anno successivo.

Questa foto di Ryugu è stata scattata dalla sonda giapponese Hayabusa2 il 26 giugno 2018, giusto un giorno prima dell'arrivo dell'astronave all'asteroide.

Questa foto di Ryugu è stata scattata dalla sonda giapponese Hayabusa2 il 26 giugno 2018.

Crediti: JAXA, Università di Tokyo, Kochi University, Rikkyo University, Nagoya University, Chiba Institute of Technology, Meiji University, University of Aizu, AIST

Gli scienziati studieranno la polvere e la roccia recuperati dalla superficie dell’asteroide per capire di più della storia del sistema solare e il ruolo che gli asteroidi potrebbero avere avuto nel portare la vita sulla Terra.

MINERVA-II sta per “Micro Nano Experimental Robot Vehicle for Asteroid, seconda generazione”. Il rover di prima generazione è volato a bordo della missione originale di Hayabusa, che è arrivata in orbita attorno all’asteroide Itokawa nel settembre 2005. Hayabusa ha riportato, per la prima volta nella storia, un piccolo campione dell’asteroide Itokawa sulla Terra nel 2010. Ma la il rover MINERVA non riuscì ad atterrare con successo sulla roccia spaziale.

Hayabusa2 non è l’unica missione di campionamento degli asteroidi attualmente in corso. La sonda OSIRIS-REx della NASA si sta avvicinando all’asteroide Bennu. È previsto che OSIRIS-REx arrivi in ​​orbita attorno a Bennu il 31 dicembre e restituisca campioni della roccia spaziale sulla Terra nel settembre 2023.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: