Sunday, 21 Apr 2019

Spazio, nuova frontiera: ecco gli eventi astronomici e spaziali già previsti per il 2019

Dal punto di vista dell’esplorazione spaziale e dell’evoluzione tecnologica legata alla conquista del sistema solare il 2018 è stato un anno straordinario, con tanti avvenimenti eccitanti ed interessanti che hanno dimostrato il sempre maggiore interesse dell’industria pubblica e privata di tutto il mondo per questa nuova straordinaria frontiera.

SpaceX, nello scorso febbraio, ha effettuato la prima missione del più potente lanciatore attualmente attivo: il Falcon Heavy, che oltre a decollare e raggiungere senza problemi l’orbita alta ha lanciato, a titolo dimostrativo, la Tesla Roadster del suo CEO Elon Musk, con a bordo un manichino in tuta da astronauta, oltre l’orbita di Marte, che ha superato un mese fa. A fine anno SpaceX avrà migliorato il suo record di lanci annuali portandolo a 22.

La NASA, tra le altre cose ha lanciato verso il Sole la Sonda Parker, destinata a studiare da vicino la nostra stella e ha fatto atterrare con successo il lander Insight che studierà le profondità di Marte. Inoltre, a primavera la NASA, con l’aiuto di SpaceX, ha lanciato il telescopio orbitale TESS destinato a studiare i pianeti extrasolari.

La Cina ha lanciato una marea di satelliti ed inviato una sonda con a bordo un lander ed un rover verso la Luna.

Sono state anche molte le aziende private e le agenzie spaziali di piccoli paesi che si sono messe in vista. Su tutte oggi spicca Virgin Galactic, capace di mandare per la prima volta la sua navetta ibrida ai confini tra atmosfera e spazio e può ora prepararsi per i primi voli turistici ai limiti dell’atmosfera.

Intanto, noi appassionati già possiamo iniziare a leccarci i baffi per quello che ci riserva il 2019 che deve ancora cominciare ma già prevede un fitto calendario di eventi. Vediamo gli eventi più salienti già annunciati che ci aspettano.

Questo articolo verrà aggiornato man mano che verranno comunicati nuovi eventi.

1 gennaio 2019: La sonda New Horizons della NASA sorvolerà Ultima Thule, l’oggetto più lontano che l’umanità abbia mai provato a visitare

Dopo che la sonda New Horizons della NASA ha sorvolato Plutone nel luglio 2015, la sua missione è stata prolungata grazie alle buone prestazioni e ai margini ancora disponibili. La nuova destinazione decisa per la sonda a propulsione nucleare fu un corpo celeste chiamato Ultima Thule , o 2014 MU69. L’oggetto si trova nella fascia di Kuiper, a circa 4 miliardi di miglia dalla Terra. Nella notte tra il 31 dicembre 2018 e per tutto il 1 gennaio, New Horizons sorvolerà, studierà e fotograferà l’oggetto misteriosoIl flyby di New Horizon farà di Ultima Thule l’oggetto più distante mai visitato dall’umanità.

3 gennaio: la Cina diventa la prima nazione a sbarcare dall’altra parte della luna

La Cina sta perseguendo un’ambiziosa campagna di esplorazione lunare chiamata Chang’e. La missione Chang’e-4, lanciata il 7 dicembre scorso, tenterà di depositare sulla superficie lunare un lander ed un rover per studiare il polo sud lunare dal lato nascosto della Luna. Per la prima volta un oggetto di fabbricazione umana scenderà dolcemente su quel lato della Luna.

3-4 gennaio: pioggia di meteoriti dei Quadrantidi

Nel 2019, la brillante luce lunare non ostacolerà la visibilità di questa pioggia annuale di meteoriti. L’evento avrà il suo picco nella serata del 3 gennaio e durerà fino all’alba del giorno successivo. I quadrantidi possono produrre da 50 a 100 meteore all’ora, secondo EarthSky ma per godere appieno dell’evento sarà necessario trovarsi in un’area priva di inquinamento luminoso.

6 gennaio: eclissi solare parziale

La luna scivolerà di fronte al sole, oscurandolo parzialmente, per coloro che si trovano nell’Asia nord-orientale e nell’Oceano Pacifico settentrionale.

17 gennaio: SpaceX lancerà per la prima volta la sua capsula passeggeri Dragon Crew

January 17: SpaceX plans to launch its Crew Dragon spaceship for the first time

SpaceX testerà la sua nuova capsula Dragon Crew,in grado di trasportare fino a sette astronauti, che verrà utilizzata per tornare a lanciare astronauti dal suolo americano. Il lancio avverrà da Cape Canaveral, in Florida. Il veicolo è stato progettato e costruito per la NASA per sostituire gli space shuttle ritirati nel 2011. Questo primo volo, chiamato Demo-1, o DM-1, sarà privo di equipaggio e attraccherà alla ISS per poi sgancersi automaticamente e rientrare sulla Terra.

20-21 gennaio: eclissi lunare totale

La Terra coprirà il sole durante la luna piena, proiettando un’ombra rosso rubino sulla superficie lunare. L’America del Nord e del Sud saranno le prime aree a vedere questo evento astronomico.

Gennaio (TBD): SpaceIL dovrebbe essere la prima compagnia privata a lanciarsi verso la luna

January (TBD): SpaceIL plans to be the first private company to launch toward the moon
Il lander lunare “Sparrow”, progettato e costruito da SpaceIL. – SpaceIL

SpaceIL, un’organizzazione senza scopo di lucro sostenuta da un miliardario Israeliano, ha costruito un lander che conta di inviare sulla Luna entro il mese di gennaio.

L’organizzazione si era formata per competere per il premio Google Lunar X da $ 20 milioni, ma quella competizione si è conclusa senza un vincitore a marzi di quest’anno. Indipendentemente da ciò, SpaceIL ha continuato a sviluppare il suo veicolo spaziale e ora è prenotato per il lancio su uno dei razzi Falcon 9 di SpaceXSpaceIL spera di riuscire a lanciare il suo lander oltre l’orbita terrestre per tentare di inviarlo sulla Luna dove il lander tenterà di scendere incolume circa due mesi dopo il lancio.

A quanto se ne sa, il lancio è programmato durante il mese di gennaio, il che significa che lo sbarco lunare potrebbe avvenire nel marzo 2019. Se avesse successo, la missione renderebbe SpaceIL la prima entità privata, e Israele il quarto paese, ad atterrare mai sulla luna.

30 gennaio: l’India lancerà il Chandrayaan-2, la sua seconda missione spaziale autonoma

January 30: India's launch of Chandrayaan-2, the nation's second moon mission
Il razzo GSLV Mark III dell’Organizzazione di ricerca spaziale indiana, un tipo di lanciatore che tenterà di inviare la missione Chandrayaan-2 sulla Luna. – ISRO

La missione Chandrayaan-2 (ISRO) sarà la seconda missione lunare per l’India e la sua agenzia spaziale, avrà un orbiter, un lander e un rover a sei ruote per esplorare la superficie lunare. Questa missione segue la prima missione lunare ISRO, La Chandrayaan-1, lanciata nel 2008. Oltre a fotografare la luna, il satellite indiano lanciò una sonda a schiantarsi sulla superficie, sollevando polvere per studi a distanza.

12 febbraio (e altre sei volte nel 2019): l’astronave Juno della NASA sorvolerà Giove

La missione Juno ha raggiunto Giove a luglio 2016 e da allora ha scattato una serie di bellissime immagini del gigante gassoso. L’orbita allungata del veicolo spaziale lo porta oltre il pianeta una volta ogni 53,5 giorni nei flybys chiamati perijoves. Juno ha esplorato finora alcuni dei segreti più profondi di Giove, compreso il mistero del perché la sua Grande Macchia Rossa si sta riducendo. La NASA ha ufficialmente esteso la missione di Juno, dando al robot ancora qualche anno per continuare a sondare Giove.

Il Perijove 18, il primo del 2019, è previsto per il 12 febbraio. I responsabili di missione hanno programmato altre sei manovre di questo tipo per quest’anno: il 6 aprile, il 29 maggio, il 21 luglio, il 12 settembre, il 3 novembre e il 26 dicembre.

Febbraio: OneWeb conta di lanciare i suoi primi 10 satelliti, che faranno concorrenza al progetto Starlink di SpaceX

SpaceX ha programmato di lanciare in orbita quasi 12.000 satelliti entro i prossimi dieci anni. L’obiettivo è quello di coprire tutta la Terra con un servizio Internet molto più veloce, più economico e più efficiente di qualsiasi servizio attuale. La società ha ricevuto l’approvazione dalla FCC per costruire la rete.

Tuttavia, OneWeb, una società con sede a Londra, prevede di lanciare molti satelliti per istituire lo stesso servizio il prima possibile. I primi 10 sono previsti per il lancio a febbraio ed altri 10 potrebbero seguire ad agosto.

Marzo: Boeing potrebbe effettuare il primo volo di prova della Starliner CST-100, la sua capsula per trasporto passeggeri

March (TBD): Boeing plans to launch its CST-100 Starliner spaceship for the first time
Un’illustrazione della Boeing CST-100 Starliner. – Boeing

Come SpaceX, Boeing sta lavorando ad un veicolo spaziale che aiuterà la NASA a traghettare astronauti da e verso l’orbita. L’astronave di Boeing è chiamata CST-100 Starliner: come per la Dragon di SpaceX, il veicolo volerà autonomamente verso la stazione spaziale.

Febbraio 2019: SpaceX dovrebbe lanciare il suo secondo razzo Falcon Heavy

La prossima missione del lanciatore pesante di SpaceX si chiama Space Test Program-2L’obiettivo è quello di lanciare un gruppo di satelliti militari in orbita. Oltre a questi, verrà lanciato l’esperimento della NASA Deep Space Atomic Clock. Si tratta di un orologio che mira ad offrire una precisione senza eguali nel tempo alle missioni nello spazio profondo, che dovrebbero migliorare le comunicazioni e la navigazione.

4 aprile e 1 settembre: la sonda solare Parker toccherà punti sempre più vicini al Sole

Il Parker Solar Probe (PSP) della NASA è diventato l’oggetto più veloce creato dall’uomo. Il 5 novembre 2018, ha sorvolato il Sole a più di 341.000 Kmh: quasi 193 chilometri al secondo (3,3 volte più veloce della sonda spaziale Juno verso Giove). È abbastanza veloce per volare da New York a Tokyo in meno di un minuto.

La PSP farà altri due sorvoli quest’anno, ognuno più vicino al sole e leggermente più veloce di quello precedente. L’obiettivo è quello di sciogliere due misteri che durano da 60 anni: perché il sole ha un vento solare e pericolose espulsioni di particelle, e come mai la corona – l’atmosfera esterna della stella – può riscaldarsi fino a essere circa 100 volte più calda della superficie. PSP eseguirà un flyby di Venere il 26 dicembre 2019. La manovra utilizzerà la gravità del pianeta per spingere l’astronave in un’orbita più stretta intorno al sole.

6-7 maggio: pioggia di meteoriti Eta Aquarids

Secondo SeaSky.org, Eta Aquarids provocherà una pioggia di meteoriti “al di sopra della media“, al livello di una meteora al minuto. Queste meteore sono i residui della cometa di Halley che la Terra attraversa.

Giugno: primo lancio con equipaggio per la Dragon Crew di SpaceX

Supponendo che la missione DM-1 della Dragon Crew senza astronauti a bordo sia un successo, SpaceX a giugno lancerà la seconda missione di test, questa volta con due astronauti a bordo, Doug Hurley e Bob Behnken, due veterani della NASA. Saranno anche i primi esseri umani a volare su un razzo di SpaceX.

2 luglio: eclissi solare totale

July 2: Total solar eclipseReuters

Nella prossima estate si verificherà un’eclisse totale di Sole, visibile, però, solo nell’emisfero australe.

Giugno (TBD): la Cina prevede di condurre un lancio di prova di un nuovo veicolo spaziale con equipaggio

June (TBD): China plans to conduct a test launch of a new crewed spacecraft
Un’illustrazione del veicolo spaziale con equipaggio di nuova generazione della Cina. – CNSA

La Cina sta accelerando il suo impegno spaziale e durante quest’anno prevede di collaudare una nuova capsula spaziale per il lancio di taikonauti chiamata New Generation Manned Spacecraft.

11 novembre: Mercurio transita davanti al sole

Il mercurio è così piccolo e così vicino al sole che è generalmente difficile da vedere. L’11 novembre 2019, transiterà davanti alla nostra stella. L’ ultima volta accadde nel 2016, precedentemente nel 2006, quindi si tratta di un evento piuttosto raro.

Fine 2019: la Cina potrebbe lanciare la missione lunare Chang’e-5

Chang’e-5 sarà la missione lunare più ambiziosa realizzata finora dalla Cina. Un lander tenterà di perforare la superficie lunare e di raccogliere un certo quantitativo di terreno lunare, per poi lanciare il campione prelevato verso la Terra. Se la missione riuscirà, la Cina otterrà i suoi primi campioni di suolo lunare da studiare.

Dicembre 2019: SpaceX prevede di effettuare il primo lancio di prova della Starship

Late 2019: SpaceX says it will conduct a test launch of Elon Musk's new Starship spaceship in southern Texas
Un’illustrazione della Starship – SpaceX

SpaceX sta sviluppando una nave spaziale ed un nuovo lanciatore pesante destinata, nei piani di Elon Musk, a portare l’uomo su Marte, anche se la prima missione prevista è quella di portare in un viaggio intorno alla Luna un miliardario giapponese. La nave si cchiamerà Starship. Elon Musk, fondatore e chief designer dell’azienda, e Gwynne Shotwell, presidente e chief operating officer, hanno entrambi dichiarato di sperare di condurre il lancio di prova dell’astronave, effettuando brevi saltelli entro la fine del 2019. L’azienda di Elon Musk ha già chiesto ed ottenuto la licenza per effettuare voli di prova nei prossimi due anni.

26 dicembre: eclissi solare anulare

December 26: Annular solar eclipse
Un’eclissi solare anulare vista dalla nave spaziale giapponese Hinode il 20 maggio 2012. – JAXA / NASA / Hinode tramite Getty Images

La Luna non orbita attorno alla Terra in un cerchio perfetto, quindi a volte sembra più piccola e più lontana. Se la Luna passa davanti al Sole nella fase di massima lontananza, si verifica un’eclissi solare anulare, ovvero accade che il cerchio nero della luna non copre interamente il disco del sole.

L’evento nel 2019 sarà visibile in parti dell’Europa, dell’Asia, dell’Australia e dell’Africa, nonché a parti dell’Oceano Indiano e del Pacifico.

Fonte: Business Insider

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: