Monday, 21 Jan 2019

Prima immagine a colori da Ultima Thule

Ora sappiamo che aspetto ha Ultima Thule.

Le prime foto inviate da New Horizons che sono state risolte indicano che Ultima Thule è una “binario di contatto” composta da due lobi approssimativamente sferici.

Le foto scattate da New Horizons nel corso della settimana precedente avevano suggerito che questi due lobi fossero collegati da un collo relativamente stretto. Ma le nuove immagini mostrano che sono riunite strettamente.

Alla fine“, ha detto il capo ricercatore di New Horizons Alan Stern, del Southwest Research Institute (SwRI) di Boulder, in Colorado, in conferenza stampa “sembra un pupazzo di neve“.

Questa prima foto a colori dell’oggetto della cintura di Kuiper Ultima Thule rivela il colore rosso dell’oggetto visto dalla navicella spaziale New Horizons della NASA da una distanza di 137.000 chilometri durante il sorvolo del 1 ° gennaio 2019. Da sinistra a destra: un’immagine a colori migliorata, un’immagine in bianco e nero a risoluzione più elevata e una sovrapposizione che combina entrambi in una vista più dettagliata. – Credits: NASA / Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory / Southwest Research Institute

I due lobi – soprannominati, in modo appropriato, “Ultima” (il lobo più grande) e “Thule” – sono rossi, il loro materiale superficiale è ghiacciato e probabilmente scolorito dalle radiazioni dello spazio profondo, hanno spiegato i membri della missione. Processi simili sono responsabili della tonalità rossastra di gran parte della superficie di Plutone, così come i tratti settentrionali della più grande luna del pianeta nano, Caronte.

Ultima e Thule erano oggetti separati che si sono fusi molto tempo fa, subito dopo la nascita del sistema solare. I due corpi, probabilmente, si sono incontrati ad una velocità molto ridotta, ha detto Jeff Moore dell’Ames Research Center della NASA, leader del team di geologia e geofisica di New Horizons.

Innumerevoli oggetti come Ultima Thule – ufficialmente noto come  MU69 2014  – unendosi sono diventati i pianeti del nostro sistema solare. Ma ciò non è accaduto con Ultima Thule, che è rimasta incontaminata per eoni a più di 6,4 miliardi di km dal sole.

Le caratteristiche superficiali dell’oggetto della cintura di Kuiper Ultima Thule (2014 MU69) messe a fuoco in queste immagini scattate dalla nave spaziale New Horizons della NASA. Queste immagini, rilasciate il 2 gennaio, sono state scattate un giorno prima da una distanza di 28.000 chilometri con una scala di 140 metri per pixel. – Credits: NASA / Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory / Southwest Research Institute

Pensiamo che quello che stiamo guardando è forse l’oggetto più primitivo che sia mai stato visto da qualsiasi veicolo spaziale, e può rappresentare una classe di oggetti che sono gli oggetti più antichi e primitivi che possono essere visti ovunque nel sistema solare attuale“, Ha detto Moore durante la conferenza stampa di oggi.

La nuova immagine, per quanto interessante possa essere, è solo la punta dell’iceberg di Ultima Thule. Le foto svelate oggi dal team New Horizons sono state prese prima dell’approccio a distanza ravvicinata, da una distanza di circa 137.000 km e 28.000 km.

Nel punto più vicino, New Horizons è passato a soli 3.500 km da Ultima Thule. Nei prossimi giorni e fino a tutto febbraio continueranno ad arrivare le immagini riprese da New Horizons.

Andrà sempre meglio“, ha detto Stern.

La missione New Horizon è stata lanciata nel gennaio 2006, con l’incarico di eseguire il primo flyby di Plutone. La sonda ha raggiunto questo obiettivo a  luglio 2015 , mostrando il pianeta nano come un mondo fatto di paesaggi sorprendentemente complessi e variegati.

L’incontro con Ultima Thule – il sorvolo planetario più lontano della storia – è il fulcro della missione estesa di New Horizons, che ariverà almeno al 2021. Il veicolo spaziale ha abbastanza potenza e carburante per poter tentare di  eseguire un sorvolo di un altro oggetto ancora più distante, se la NASA accetterà un’ulteriore estensione della misisone, ha detto Stern.

Share
Potresti trovare interessanti
Share
Share
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: