Home Scienza Spazio Pericolo asteroidi: SpaceX si aggiudica il lancio del prossimo impattatore del progetto...

Pericolo asteroidi: SpaceX si aggiudica il lancio del prossimo impattatore del progetto DART

0
492

Sappiamo che un asteroide di grandi dimensioni prima o poi si troverà in rotta di collisione con la Terra. Non è questione di se ma di quando. E la NASA vuole essere pronta. Il DART (Double Asteroid Redirection Test) è in sviluppo da diversi anni e ora ha una data di esecuzione, con l’assegnazione di un contratto di lancio a SpaceX.

DART verrà inviato nello spazio per provare a deviare un asteroide nel giugno 2021, lanciato da un razzo Falcon 9.

DART, che fa parte dell’iniziativa di ricerca sulla difesa planetaria della NASA, è in fase di sviluppo presso il laboratorio di fisica applicata dell’Università Johns Hopkins. Una delle proposte più promettenti per deviare un asteroide è con un impattatore cinetico. Se colpisci l’oggetto con qualcosa di denso e veloce, potrebbe essere possibile spostare la sua traiettoria per evitare un impatto con la Terra. Tuttavia, ci sono molte cose che non sappiamo sugli asteroidi, nonostante le recenti missioni effettuate per studiarli da vicino. DART ha lo scopo di apprendere come si comportano gli asteroidi quando vengono colpiti con un impattatore cinetico.

L’accordo della NASA con SpaceX ha un prezzo molto più basso rispetto ad altri lanci simili. L’agenzia pagherà solo 61 milioni di dollari, inclusi tutti i servizi di supporto e correlati. Questo è economico anche per gli standard del Falcon 9, che sono meno costosi dei razzi concorrenti perché completamente riutilizzabili. Un lancio simile di SpaceX alla fine del 2020 per mettere in orbita il satellite Sentinel-6A costerà ad esempio alla NASA 97 milioni di dollari.

La missione lancerà un impattatore delle dimensioni di un frigorifero contro un asteroide chiamato Didymos. Tecnicamente, Didymos è costituito da due oggetti in orbita reciproca: Didymos A, con un diametro di circa 800 metri, mentre Didymos B (a volte chiamato Didymoon) ha una lunghezza di appena 170 metri. Il lancio nel 2021 darà al DART, dotato di propulsione ionica, il tempo necessario per incontrarsi con Didymos A e B mentre passano a pochi milioni di chilometri dalla Terra nell’ottobre del 2022.

Un Falcon 9 pronto per il lancio.

L’impattatore entrerà in collisione con Didymos B ad una velocità di oltre sei chilometri al secondo. Questo dovrebbe scaricare molta energia cinetica contro il piccolo asteroide, permettendo agli scienziati di valutare l’effetto dell’impatto relativamente al suo percorso orbitale.

Nessuno si aspetta che Didymoon venga deviato al punto di perdersi nello spazio profondo, ma lo scenario migliore è che la sua orbita cambi. Ciò indicherebbe che gli impattatori cinetici possono deviare un asteroide. Tuttavia, è anche possibile che l’asteroide possa assorbire e dissipare gran parte dell’energia cinetica, nel qual caso dovremmo concentrarci su altri modi per deviare gli asteroidi.