Chandrayaan-2, una settimana al lancio. Cosa c’è da sapere sulla missione lunare dell’India

La missione posizionerà un orbiter attorno alla luna, un lander vicino al polo sud della luna e un rover che si muoverà sulla superficie e condurrà degli esperimenti.

0
198
La missione posizionerà un orbiter attorno alla luna, un lander vicino al polo sud della luna e un rover che si muoverà sulla superficie e condurrà degli esperimenti.

Manca meno di una settimana al lancio della seconda missione lunare dell’India e l’Indian Space Research Organization (ISRO) si prepara per il lancio del Chandrayaan-2 che dovrebbe avvenire il 15 luglio. L’ambiziosa missione renderà l’India la quarta nazione dopo l’ex Unione Sovietica, gli Stati Uniti e la Cina a far atterrare una lander sulla Luna. La missione comprenderà anche un orbiter ed un rover che condurranno ricerche dall’orbita e dalla superficie della Luna.

Il Chandrayaan-2 è un veicolo dal peso di 3.890 kg e il suo nome significa “veicolo lunare” in sanscrito. È il successore del Chandrayaan-1, che fu protagonista della prima missione lunare indiana nel 2008. Chandrayaan-2 sarà la prima missione spaziale indiana che porterà un lander ad atterrare vicino al Polo Sud della Luna, e che poi esplorerà la zona circostante con un rover.

Ecco le informazioni principali da conoscere sulla missione:

Quando e dove avverrà il lancio? 15 luglio alle 2:51 dal Satish Dhawan Space Center a Sriharikota, Andhra Pradesh.

Si potrà assistere dal vivo? Circa 5.000 spettatori potranno assistere al lancio dal vivo, ma le registrazioni sono già chiuse. sarà comunque possibile seguire il lancio in streaming da questo link.

Cosa devo sapere sul launcher e sul veicolo spaziale? Sarà il Geosynchronous Satellite Launch Vehicle-MkIII (GSLV Mk-III) a portare il Chandrayaan-2 oltre l’atmosfera terrestre. Si tratta del più potente lanciatore in possesso dell’India, ha dichiarato l’ISRO. Il lander si chiama ‘Vikram‘, dal nome del dottor Vikram Sarabhai, il padre del programma spaziale indiano. Il rover robotico a sei ruote si chiama invece ‘Pragyan‘. Il satellite trasporterà in tutto 13 strumenti scientifici, otto nell’orbiter, tre nel lander e due nel rover, secondo quanto dichiarato dall’ISRO. Nel carico utile è compreso anche un esperimento passivo dalla NASA.

Il razzo posizionerà l’orbiter nell’orbita di geo-trasferimento per il suo viaggio verso l’orbita lunare, coprendo la distanza (385.000 km) tra la Terra alla Luna in 50 giorni. Il lander effettuerà il suo atterraggio morbido vicino al suo polo sud il 6 settembre,” ha detto ai media il presidente dell’ISRO K. Sivan.

Quando atterrerà? Secondo l’ISRO, il lander Vikram,tenterà un atterraggio morbido in un’alta pianura tra due crateri – Manzinus C e Simpelius N – vicino al Polo Sud della luna il 6 settembre. Il rover sonderà il terreno ed effettuerà esperimenti sulla superficie lunare per l’equivalente di 14 giorni terrestri (un giorno lunare). La missione dell’orbiter continuerà per un anno.