Ecco come è possibile eliminare le registrazioni vocali sui dispositivi smart

Assistenti domestici sotto accusa per le registrazioni che violano la privacy: ecco come disattivarle

0
240
assistenti domestici sotto accusa per le registrazioni che violano la privacy

Un po’ tutti gli utenti degli assistenti digitali sono rimasti un po’ sconcertati all’indomani della notizia che confermava che Apple, Amazon e Google utilizzavano i microfoni dei devices nelle case dei clienti per registrare, e poi esaminare, le conversazioni “allo scopo di migliorare l’interazione con le IA“. Ora, a fronte di un notevole danno di immagine, tutte e tre le società si sono mosse per cambiare le loro politiche.

Sebbene teoricamente i clienti abbiano l’ultima parola sui loro assistenti digitali, in realtà non è possibile bloccare completamente le registrazioni. Le tre aziende si sono difese affermando che i dati vengono raccolti e rivisti per determinare con quanta precisione i dispositivi di intelligenza artificiale comprendono il linguaggio e interpretano le richieste, in particolare dopo che vengono pronunciate le parole di attivazione come “Hey, Siri” o “Alexa” o “Okay, Google“.

Il membro dell’assemblea della California, il repubblicano Jordan Cunningham, che rappresenta la contea di San Luis Obispo e la contea settentrionale di Santa Barbara, ha detto al Washington Post che queste società offrono ai consumatori una finta scelta tra tecnologia e privacy.

Possiamo proteggere la privacy individuale delle persone e supportare le tecnologie e assicurarci che fioriscano e si sviluppino“, ha affermato. “Penso che possiamo avere entrambe le cose“.

Cunningham ha proposto un disegno di legge “anti-intercettazioni” che obbligherebbe i produttori di dispositivi altoparlanti intelligenti di ottenere l’autorizzazione dagli utenti prima di registrare e li obbligherebbe a rimuovere le informazioni di identificazione da qualsiasi dato personale.

La proposta di legge ha già superato l’Assemblea statale con il voto favorevole anche dei democratici lo scorso gennaio e verrà ora votata anche in Senato. Anche il Senato dell’Illinois ha approvato un disegno di legge simile che è ora sottoposto alla revisione della Camera dello stato.

Cunningham ha dichiarato che lui e sua moglie posseggono sei dispositivi Alexa nella loro casa ma non erano a conoscenza della capacità di registrazione quando li hanno acquistati. “Sono un ex procuratore“, ha detto. “Gli investigatori hanno l’obbligo di ottenere il permesso del giudice per intercettare e registrare le conversazioni dei sospettati e queste aziende fanno lo stesso senza alcun permesso… Questa situazione va sanata“.

Intanto, una causa legale è stata depositata in California da un genitore e un bambino che accusa Apple di “registrazione illegale e intenzionale di comunicazioni riservate degli individui senza il loro consenso,” a partire da ottobre 2011.

Nel maggio 2018, una famiglia di Portland, nell’Oregon, ha informato Amazon dopo che un contatto di lavoro a Seattle ha detto loro di aver ricevuto i file audio delle loro conversazioni registrate tramite Alexa, secondo quanto riportato dal KIRO 7 dello stato di Washington (Il fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos possiede il Washington Post).

Mi sono sentito invaso“, ha detto uno dei membri della famiglia a KIRO 7.Una totale violazione della privacy. Immediatamente ho detto, ‘Non collegherò mai più quel dispositivo, perché non posso fidarmi di esso“.

In realtà, sia Apple che Amazon e Google consentono agli utenti un certo controllo sulle registrazioni che effettuano Siri, Alexa e Google Assistant, anche se non completo. Ecco come limitare le possibilità di registrazione dai dispositivi:

Alexa

All’inizio di questo mese, Amazon ha modificato le impostazioni sulla privacy per consentire agli utenti di annullare le revisioni della registrazione vocale. Amazon ha dichiarato che il suo team di Alexa Data Services esamina l’1 percento delle registrazioni vocali degli utenti e che non hanno accesso ai dati che collegherebbero tali registrazioni agli account degli utenti.

Amazon elabora e invia le registrazioni vocali al suo cloud, che può quindi essere gestito sull’app Alexa o tramite l’account Amazon dell’utente. I dispositivi vivavoce come Amazon Echo si illuminano di blu o riproducono un tono audio quando vengono attivati ​​(altre opzioni per le parole di riattivazione includono “Amazon”, “Computer” ed “Eco”) e lo stesso accade quando i dispositivi stanno registrando, questo secondo quanto dichiarato dalla società di Bezos.

Con l’ultimo aggiornamento dell’app, è ora possibile vedere cosa è stato registrato tramite l’app Alexa, per farlo queste cono le istruzioni:

  1. Fai clic su Impostazioni> Alexa Privacy
  2. Seleziona le singole voci o tutte le registrazioni contemporaneamente e fai clic su “Elimina registrazioni vocali” per tutti i dati che non desideri.

Puoi anche accedere a tutti i tuoi prodotti Alexa online ed eliminare le registrazioni vocali per ciascuno. Fai clic sul logo “…” sul lato sinistro accanto al nome del dispositivo e seleziona “Elimina registrazioni vocali”.

A maggio, Amazon ha aggiunto una funzione che consente agli utenti di eliminare le loro registrazioni vocali tramite comando: “Alexa, elimina ciò che ho appena detto” o “Alexa, elimina tutto ciò che ho detto oggi”. Per abilitarlo, visita Impostazioni> Privacy Alexa> Rivedi cronologia vocale nell’app Alexa o online .

Per vietare ad Alexa di invianre registrazioni vocali e dati ad Amazon:

  1. Visita la pagina sulla privacy di Alexa
  2. Fai clic su “Gestisci come i tuoi dati migliorano Alexa”
  3. Disattiva “Aiuta a migliorare i servizi Amazon e a sviluppare nuove funzionalità”
  4. Disattiva “Usa messaggi per migliorare le trascrizioni”

Siri e dettatura

Il 2 agosto, Apple ha sospeso le analisi sulle registrazioni vocali da parte di contraenti umani e ha affermato che gli utenti potrebbero rinunciare a un futuro aggiornamento del software.

Secondo i termini di Apple per Siri e il sistema di dettatura, ciò che gli utenti dicono e dettano vengono registrati e inviati ad Apple, insieme ad altre informazioni, come nomi, contatti e loro relazioni con l’utente, dispositivi abilitati per il kit domestico nella casa dell’utente e quali altre app sono installate sul dispositivo. Apple non ha risposto ad una richiesta di commento.

Al momento, gli utenti non possono effettivamente accedere o eliminare le loro registrazioni vocali tramite Siri di Apple; possono solo smettere di usare Siri o eliminare l’account Apple.

Tuttavia, i termini di Apple affermano che se sia Siri che il dettato sono disabilitati, la società eliminerà i dati dell’utente e le recenti registrazioni vocali. Qualunque cosa più vecchia che è stata dissociata con l’origine, inclusi i file audio, le trascrizioni, la posizione dell’utente al momento della richiesta e le prestazioni, può essere utilizzata per il miglioramento di Siri e dettatura di Apple.

Per disabilitare Siri in iOS 11+ su dispositivi Apple:

  1. Impostazioni> Siri e ricerca
  2. Disattiva “Ascolta” Hey Siri “e” Premi il pulsante laterale per Siri “
  3. Conferma “Disattiva Siri”

Quindi, gli utenti possono disabilitare anche la registrazione dalle dettature.

  1. Fai clic su Impostazioni> Generali> Tastiera
  2. Disattiva “Abilita dettatura” e conferma

Assistente di Google

A metà luglio, Google ha sospeso la sua politica di revisione delle registrazioni vocali di Google Assistant nell’Unione europea per almeno tre mesi e un regolatore tedesco della privacy ha avviato un’indagine il 1 agosto.

Poco dopo aver appreso della perdita di dati audio olandesi riservati, abbiamo messo in pausa le revisioni linguistiche dell’Assistente per indagare“, ha detto un portavoce di Google al Washington Post.

Siamo in contatto con l’autorità di protezione dei dati di Amburgo e stiamo valutando il modo in cui effettuiamo le revisioni audio e aiutiamo i nostri utenti a capire come vengono utilizzati i dati“.

David Monsees, un product manager, ha dichiarato che la società esamina solo circa lo 0,2 percento di tutte le registrazioni vocali.

Gli snippet audio non sono associati agli account utente come parte del processo di revisione“, ha affermato Monsees.

Gli utenti possono accedere alla cronologia dei dati da qualsiasi dispositivo collegato al proprio account Google tramite la pagina delle attività di Google. Google ha dichiarato che le registrazioni vocali sono disabilitate per impostazione predefinita quando gli utenti creano un account Google e devono optare per la loro memorizzazione nel proprio account.

  1. Scorri fino a “Attività audio e vocale” (se dice “(in pausa)”, è già disabilitato e, in caso contrario, puoi disabilitare il cursore blu.)
  2. Fai clic su “Gestisci attività”
  3. Utilizzare la barra di ricerca per cercare nella cronologia per data o parole chiave ed elimina.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da The Washington Post.