Lo Pterosauro gigante del Canada

Gli azhdarchidi erano un gruppo di grandi rettili volanti dal collo lungo e cicogna che vivevano durante il periodo Cretaceo, da 145 a 66 milioni di anni fa.

0
179
Uno pterosauro gigante in canada

Milioni di anni fa, un rettile volante grande quanto un aereo si librava nei cieli di quello che oggi è il Canada.

Adesso, questa enorme specie di pterosauro gigante, parte di un gruppo noto come azhdarchids, ha finalmente un nome: Cryodrakon boreas, dalle antiche parole greche che si traducono in “drago freddo dei venti del nord“.

Cryodrakon boreas

Fossili di borodrakon borea sono stati scoperti decenni fa e si pensava appartenessero a un altro azidaride nordamericano: Il Quetzalcoatlus, uno dei più grandi animali volanti conosciuti. Ma la scoperta di ulteriori fossili negli ultimi anni ha fatto capire agli scienziati che i fossili rappresentavano una nuova specie,  la prima nuova specie di pterosauro gigante scoperta in Canada.

La ricostruzione, grazie a un nuovo studio, è basata sulle dimensioni di un enorme osso del collo che si ritiene appartenga a un animale adulto, il pterosauro appena descritto probabilmente aveva un’apertura alare di circa 10 metri, rendendolo paragonabile in dimensioni al suo mostruoso cugino azhdarchid Quetzalcoatlus.

Lo studio afferma che i fossili di Cryodrakon provenivano dal Parco Provinciale dei Dinosauri in Alberta e risalgono tra i 77 e i 74 milioni di anni fa, nel il periodo Cretaceo (145,5 – 65,5 milioni di anni fa). L’autore dello studio David Hone,  professore senior e direttore del programma di biologia alla Queen Mary University di Londra, ha spiegato che l’Azhdarchids abitava tutti i continenti tranne l’Antartide e l’Australia. Questi animali sono noti per avere teste di grandi dimensioni, colli lunghi, gambe lunghe e piedi larghi.

Nonostante ciò, rimangono un numero limitato di fossili di questi giganti volanti.

I fossili vengono conservati quando i resti degli animali vengono sepolti in strati di sedimenti e grazie a batteri che distruggono la materia organica. Molti dei resti meglio conservati risalenti a milioni di anni fa appartenevano ad animali che vivevano vicino a mari o fiumi e gli pterosauri allora (incluso il Cryodrakon) vivevano principalmente nell’entroterra, ha spiegato Hone.

E le loro ossa sono follemente sottili, quindi sono molto rare“, ha aggiunto. “Siamo fortunati ad avere tutto il materiale buono che abbiamo“.

Che aspetto aveva il C. boreas in vita? Il paleoartista David Maas ha illustrato lo pterosauro con uno disegno distintivo rosso e bianco che sarà probabilmente immediatamente riconoscibile per qualsiasi canadese. Viste dall’alto con le ali spiegate, i segni sulla schiena e le punte delle ali del Cryodrakon ricordano fortemente la bandiera canadese, fino all’iconica foglia d’acero al centro.

Ovviamente i colori sono stati scelti  per creare qualcosa di divertente, in quanto non ci sono prove fossili dei colori o dei motivi che potevano adornare l’animale. Tuttavia, ha affermato Honein realtà è una combinazione di colori plausibile“.

Non è nulla di ridicolo o impossibile in base a ciò che sappiamo sui colori dei grandi uccelli viventi“, ha  aggiunto Hone.

I risultati sono stati pubblicati online il 9 settembre nel Journal of Vertebrate Paleontology.