Amazon Marketplace, come aumentare le vendite fuori dai confini

Nuovi lavori: il sistema di vendite da parte di terzi di Amazon permette di vendere i propri prodotti in tutto il pianeta. perché non approfittarne?

0
598
Amazon Marketplace, come aumentare le vendite fuori dai confini

In tutta Italia sono più di 10mila le imprese che si servono di Amazon Marketplace per vendere i propri prodotti. Tra queste, circa un terzo ne beneficia per raggiungere una clientela internazionale, esportando al di là dei confini italiani. La piattaforma di parti terze del sito fondato da Jeff Bezos non è certo poco significativa per il business del portale, se è vero che vale oltre il 50 per cento di tutto il fatturato. Come dire: una vendita su due, tra quelle compiute da Amazon, deriva da un’azienda venditrice.

La situazione in Italia

In Italia è in costante crescita il numero di aziende che decidono di utilizzare il programma Logistica Amazon, e non è difficile intuirne il motivo. L’adesione, infatti, è un forte incentivo per la crescita delle vendite e per il miglioramento del business. I venditori Marketplace hanno l’opportunità di espandersi verso l’estero e, in più, hanno a che fare con costi più bassi di quelli correlati a soluzioni logistiche di proprietà. D’altro canto il sito americano mette a disposizione delle imprese una vasta gamma di applicazioni e di servizi.

Un’arma da sfruttare

Gli imprenditori hanno capito che Amazon Marketplace è uno strumento digitale di grande importanza che vale la pena di sfruttare per proporre direttamente ai consumatori i propri articoli, tanto in Italia quanto nei Paesi stranieri. E ciò vale per le aziende di qualsiasi settore merceologico, a prescindere dalle loro dimensioni: grazie alla Rete vengono messe nelle condizioni di poter vendere in ogni angolo del pianeta. Sono passati ormai nove anni dal debutto di Amazon.it, che fu lanciato online nel novembre del 2010: qualche mese più tardi fu la volta di Amazon Marketplace, la cui apertura fu annunciata nel luglio del 2011.

Perché usare un gestionale integrato Amazon

Si fa sempre più impellente la necessità di ricorrere a un gestionale integrato amazon per incrementare ancora di più i profitti. La rapidità di esecuzione è uno dei vantaggi di cui si può beneficiare grazie a un programma di questo tipo, che permette di spedire ai negozi su Amazon tutto il magazzino. Nel caso in cui si sia presenti su più piattaforme (per esempio, anche eBay o altri e-commerce) non c’è bisogno di ripetere le procedure per ognuna di esse. Nel novero delle soluzioni che meritano di essere prese in considerazione c’è quella di Multi Web Negozi, grazie a cui si ha l’occasione di ridurre i costi di gestione e, quindi, di ricavare dalle vendite online un profitto più elevato.

Le piccole e medie imprese su Amazon

Qualche numero può essere utile per capire il valore che Amazon ha assunto per le piccole e medie imprese. Le aziende del nostro Paese presenti su Marketplace realizzano vendite in tutto il pianeta per più di 350 milioni di euro, grazie ai vari siti web di Amazon: ciò che più conta, però, è che il tasso di crescita è pari al 40 per cento annuo. Circa un terzo dello stock dei centri di distribuzione del Paese riguarda imprenditori terzi che si affidano ad Amazon per vendere. Tra i mercati di destinazione, oltre a quello europeo, ci sono l’India, la Cina, il Giappone e il Nord America.

Gli strumenti di supporto offerti da Amazon

Amazon opera in maniera attiva per favorire le esportazioni delle piccole e medie imprese: anche per questo motivo ha messo a punto una vasta gamma di servizi e di strumenti di supporto, tra i quali si segnalano la gestione del customer service nella lingua locale, la distribuzione a livello globale e la traduzione di milioni e milioni di schede prodotto. La clientela potenziale è composta da miliardi di persone: perché non approfittarne?