Trovata nel Regno Unito la tomba di un guerriero, definita come la scoperta “del millennio”

Si pensa che l'uomo avesse 40 anni o più quando morì, tra il 320 e il 174 a.C. circa. Niente di simile a questo tipo di sepoltura è mai stato ritrovato prima nel Regno Unito.

Lo scudo celtico restaurato
Lo scudo restaurato. (MAP Pratica archeologica)

La scoperta della tomba di un guerriero celtico di 2.200 anni fa ha entusiasmato gli esperti.

Tra i reperti nella tomba c’è uno scudo ornato descritto dall’archeologa Melanie Giles dell’Università di Manchester nel Regno Unito, come “il più importante oggetto d’arte celtica britannica del millennio“.

Realizzato in un antico stile di arte celtica noto come La Tène, lo scudo presenta un insolito bordo smerlato e un design a tripla spirale chiamato triskeleLo scudo mostra anche forme organiche come gusci di molluschi, insieme a segni di riparazioni, evidentemente successivi a danneggiamenti avuti in combattimento.

La credenza popolare è che gli scudi molto elaborati rivestiti di metallo fossero puramente cerimoniali, per evidenziare lo status del guerriero, ma non usati in battaglia“, afferma l’archeologa Paula Ware, della MAP Archaeological Practice nel Regno Unito, riporta lo Yorkshire Post.

La nostra indagine mette in discussione questa idea per l’evidenza di un danno da puntura nello scudo tipico di una spada. Si possono vedere anche segni di riparazioni, suggerendo che lo scudo non era solo vecchio ma probabilmente usato bene“.

Misurando 75 centimetri di larghezza, lo scudo dovrebbe essere stato realizzato martellando da sotto un foglio di metallo di bronzo. Qualsiasi intaglio in pelle e legno che una volta esisteva sull’arma difensiva è, purtroppo, andato perduto.

Oltre allo scudo, nella tomba è stato ritrovato anche quello che sembra essere un carro, completo di cavalli – anche se non è chiaro se i cavalli siano stati sacrificati ai fini della sepoltura o se fossero già morti in precedenza.

Questi cavalli sono stati sistemati con gli zoccoli a terra e le zampe posteriori che sembravano saltare fuori dalla tomba“, ha  spiegato Ware.

celt grave 3

Il cavallo. (MAP Pratica archeologica)

Le armi, il carro e le provviste stipate nella tomba sembrano indicare quanto seriamente le tribù celtiche dell’epoca considerassero il passaggio all’aldilà. Sembra proprio che la società in cui è vissuto questo guerriero abbia voluto dargli il maggior aiuto possibile per il suo viaggio nell’aldilà.

Si pensa che l’uomo avesse 40 anni o più quando morì, tra il 320 e il 174 a.C. circa. Niente di simile a questo tipo di sepoltura è mai stato ritrovato nel Regno Unito, anche se un’altra tomba con carro e cavalli è stata scoperta in Bulgaria nel 2013.

Questa scoperta non è ancora apparsa in un articolo sottoposto a revisione paritaria ma è stata effettuata in un sito di sepoltura originariamente scoperto nel 2018, vicino alla città di Pocklington, nello Yorkshire. Nella stessa tomba sono stati scoperti anche una spilla di vetro rosso e resti di maiale (un altro potenziale sacrificio di animali).

Gli studi su questo antico guerriero stanno continuando e si spera che le ancora molte domande senza risposta trovino presto la loro soluzione.

Non sappiamo come sia morto l’uomo“, ha detto Ware, secondo lo Yorkshire Post . “Sui suoi resti abbiamo trovato i segni di traumi da corpo contundente ma non mortali. È improbabile che sia morto in battaglia, quasi certamente questo guerriero è morto in età avanzata“.

“Quale fosse il suo ruolo nella sua antica società non è ancora chiaro. Di certo era un personaggio di rilievo ma, altrettanto certamente, non era un principe o un re”.

*: Questo articolo è stato modificato il 15.12.2019 per correggere un refuso sulla datazione dei reperti del guerriero