Asteroide o vulcani? Cosa ha davvero ucciso i dinosauri?

Nuove prove indicano l'asteroide come causa dell'estinzione dei dinosauri

0
338
nuove prove contro l'asteroide per l'estinzione dei dinosauri

La modellistica del ciclo del carbonio e le registrazioni della paleotemperatura sostengono che l’impatto di un asteroide, e non emissioni vulcaniche, sia stato la causa principale dell’estinzione dei dinosauri.

L’imponente impatto di un asteroide è probabilmente la causa dell’evento di estinzione di massa che segnò la fine del periodo cretaceo, secondo uno studio pubblicato il 17 gennaio su Science.
I ricercatori guidati da Pincelli Hull della Yale University hanno usato nuclei di sedimenti di acque profonde estratti dal Nord Atlantico per studiare il ciclismo del carbonio oceanico e gli sbalzi di temperatura avvenuti nel periodo che ha segnato la scomparsa di numerose specie circa 66 milioni di anni fa, la cui causa è oggetto di accesi dibattiti.

Alcuni ricercatori sostengono che i gas vulcanici liberati dalle Deccan Traps indiane siano stati il ​​principale motore delle estinzioni, mentre altri sostengono che l’impatto di un asteroide gigante, di 10 km di diametro, avvenuta nella penisola dello Yucatan in Messico sia stata la causa più probabile.

Molti ricercatori preferiscono sostenere che sia l’impatto che il vulcanismo sono stati importanti per l’estinzione“, ha spiegato Hull al The New York Times. “E quello che stiamo vedendo è che non sembra. A causare l’estinzione di massa 66 milioni di anni fa fu solo l’impatto. ”

Nel mappare una sequenza temporale di sbalzi di temperatura globali ed esplorare diversi scenari per quando potrebbero essersi verificate le eruzioni Deccan, Hull e il suo team hanno scoperto che non ci sono stati aumenti di temperatura nel periodo dell’evento di estinzione, come invece ipotizza l’ipotesi vulcanica.

Lo scenario più probabile è che le eruzioni si siano verificate principalmente prima che l’asteroide colpisse la Terra.

Abbiamo trovato prove che il degassamento maggiore è iniziato e terminato nettamente prima dell’impatto [dell’asteroide] e solo l’impatto coincide temporalmente con l’estinzione di massa e il cambiamento del ciclo del carbonio biologicamente amplificato“, concludono gli autori.

Se dopo l’estinzione di massa si sono verificate alcune eruzioni, i loro effetti sono stati attenuati dall’assorbimento del carbonio da parte degli oceani, ha concluso il team.

Questo è dimostrato dal fatto che il plancton, i cui gusci sono fatti di carbonato di calcio, era tra gli innumerevoli organismi spazzati via. “Senza l’effetto tampone effettuato dal plancton che ha estratto carbonato di calcio dall’acqua di mare per costruire i propri gusci, gli oceani potrebbero aver assorbito grandi quantità di gas acido di anidride carbonica emesso dai trappi del Deccan nel periodo immediatamente precedente all’evento di estinzione“, secondo Science News. “Questo assorbimento avrebbe potuto attenuare l’effetto termico delle emissioni vulcaniche“.

Sono sicuro che il dibattito continuerà, perché ci sono fondamentalisti trincerati su entrambi i fronti“, ha commentato al New York Times il paleontologo Stephen Brusatte dell’Università di Edimburgo . “Ma sta diventando sempre più difficile sostenere l’innocenza dell’asteroide“.