Una start up progetta di lanciare razzi in orbita con una centrifuga

Una start up pensa di poter proporre lanci satellitari a costi stracciati

0
250
La catapulta elettromagnetica di spin launch

Secondo quanto riferisce Wired, già quest’anno la compagnia tecnologica Rocket SpinLaunch sta pianificando di iniziare voli di test suborbitali utilizzando una grande centrifuga chiamata “Kinetic Launch System”.

L’idea sarebbe quella di utilizzare la centrifuga per accelerare un piccolo carico utile a velocità superiori a 7500 chilometri all’ora all’interno di una camera a vuoto. Una porta per un tunnel di lancio si aprirà e invierà il carico utile nella stratosfera. Una breve accensione del suo motore porterà quindi in orbita il carico; almeno questa sarebbe la teoria.

Economico E Veloce

L’idea è di ridurre notevolmente la quantità di carburante per missili necessaria per ogni lancio. La società afferma inoltre di poter lanciare i payload fino a cinque volte al giorno, cosa che richiederebbe ad altre aziende almeno un mese, sempre secondo quanto riferito da Wired.

Il fondatore e CEO dell’azienda, Jonathan Yaney, ha dichiarato a Wired che alla fine la società potrebbe offrire lanci di satelliti per meno di $ 500.000.

Segreti

La compagnia ha ancora molto da dimostrare e tende a mantenere la massima riservatezza sugli sviluppi. Finora, sembra che la sua catapulta abbia lanciato solo un carico utile fittizio di 11 libbre contro una parete d’acciaio dopo averlo accelerato a oltre 6.000 chilometri all’ora, riporta sempre Wired.

Mentre un iPhone è sopravvissuto alle forze estreme cui è stato sottoposto durante un test di accelerazione, ma alcuni tecnici si sono detti preoccupati che l’elettronica possa subire danni durante la rotazione.

Nonostante le critiche, l’azienda procede sviluppo e collaudi a pieno ritmo. A maggio, ha iniziato la costruzione di una nuova struttura di test tre volte più grande di quella esistente presso la Spaceport America nel New Mexico. E la società ha firmato un contratto con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti a giugno.