UFO X-files, nuovo rilascio in UK

Un'agenzia di stampa britannica, appellandosi al Freedom of Information Act è riuscita ad ottenere il rilascio di numerosi x-files riguardanti gli avvistamenti UFO.

0
1141
UFO, Nick Pope. Governo Britannico rilascia x-Files sugli UFO

Ancora un rilascio di files UFO grazie a PA Media, un’agenzia di stampa britannica, che ha presentato una richiesta ai sensi del Freedom of Information Act. Questo è quanto scrive The Telegraph.

I files fanno parte di una raccolta di casi UFO segnalati per 59 anni, a partire del 1950 e fino al 2009. Un dipartimento del Ministero della Difesa del Regno Unito ha indagato segretamente sugli avvistamenti UFO raccogliendo un grande numero di rapporti.

Oggi, a oltre dieci anni dalla chiusura del programma molti dei files, all’epoca “classificati”, sono a disposizione del pubblico. Già in passato, come ha riportato anche “The Telegraph” alcuni dei files sono stati resi pubblici, consultabili online sul sito web degli Archivi nazionali del Regno Unito.

Entro quest’anno i rapporti sugli UFO saranno pubblicati su una pagina web dedicata su gov.uk, questo è quanto ha detto al The Telegraph un portavoce della British Royal Air Force (RAF). I funzionari del MoD hanno preso la decisione di pubblicare i documenti, piuttosto che continuare a inviarli negli Archivi nazionali.

Il gruppo di ricerca è stato costituito dal Ministero Inglese dopo il grande interesse sugli UFO nato attorno al 1950.

All’epoca anche il Primo Ministro Winston Churchill si era interessato al fenomeno interpellando in un promemoria il Ministro dell’aeronautica sui misteriosi avvistamenti.

Il gruppo ha studiato gli UFO concludendo ben presto che il fenomeno era spesso spiegabile in termini naturali, in errate identificazioni e in molto terrestri bufale, decidendo che l’indagine preliminare non doveva essere seguita da nessun approfondimento sui rapporti segnalati.

Nonostante questo la divisione del ministero preposta allo studio egli UFO ha continuato a raccogliere le segnalazioni fino al 2009, secondo quanto riferito da The National Archives. L’ultimo rapporto registrato infatti risale proprio al 2009 con avvistamenti di UFO segnalati da gennaio a novembre.

Tra gli ultimi casi registrati in quell’anno compaiono:

una luce a forma di disco d’argento” (gennaio),

fino a 20 luci rosse e arancioni” (giugno),

una grande sfera d’argento / bianca brillante” (luglio)

tre sfere d’oro ardenti in una linea diagonale nel cielo” (settembre).

Dal 1° dicembre di quell’anno vi fu un netto cambio di politica dell’agenzia governativa che non prese più in carico nessuna segnalazione UFO; ora tutti i files verranno pubblicati online entro pochi mesi e un noto ricercatore UFO, Nick Pope che ha lavorato per diverso tempo proprio sugli UFO per conto del Ministero della Difesa inglese, ha affermato che “Ci dovrebbero essere alcune pepite interessanti in questi nuovi file”.

Ci aspettiamo presto una ridda di ipotesi su questo rilascio di files UFO, molti cospirazionisti certamente penseranno che i governi stanno pian piano acclimatando il popolo della Terra a questa “realtà” o magari che il governo ha rilasciato queste informazioni “sporcandole” con informazioni fasulle in modo da confondere le acque e continuare a lavorare segretamente agli UFO. Ormai dopo decenni di letture siamo consapevoli del pensiero complottista.

Fonte: Live Science