Nuovo coronavirus, aggiornamento 12 febbraio 2020

Il nuovo coronavirus, ad oggi, ha ucciso 1.116 persone e ne ha infettato 45.201 a livello globale. Tutti i decessi tranne due sono avvenuti nella Cina continentale.

0
479
nuovo coronavirs, aggiornamento 12 febbraio 2020

Il nuovo coronavirus ha raggiunto 27 paesi e territori al di fuori della Cina continentale. Le autorità dei vari paesi hanno istituito rigide misure di emergenza – alcune delle quali hanno portato a conseguenze impreviste, come migliaia di persone bloccate in mare senza un posto dove attraccare.

I numeri: il nuovo coronavirus, ad oggi, ha ucciso 1.116 persone e ne ha infettato 45.201 a livello globale. Tutti i decessi tranne due sono avvenuti nella Cina continentale.

Livellamento dei casi: l’aumento giornaliero dei casi in Cina sembra stabilizzarsi, suggerendo che potremmo stare per raggiungere il picco dell’epidemia, ma gli esperti avvertono che si tratta ancora di una “grave minaccia” e che i dati potrebbero essere distorti a causa di vari fattori.

Le navi da crociera: Migliaia di persone sono ancora bloccate su due navi da crociera – una ancorata in quarantena in Giappone, e un’altra senza un posto dove attraccare dopo che gli è stato negato l’ingresso dalla Thailandia e da altri tre paesi, anche in assenza di casi sospetti.

Modalità di trasmissione: le autorità di Hong Kong stanno studiando se il virus può diffondersi attraverso i sistemi idraulici e le tubazioni, dopo che due casi sono stati confermati ieri in un condominio.

La Cina riapre le fabbriche: le festività in Cina si sono concluse questa settimana, quindi molte persone stanno tornando al lavoro e le aziende stanno riaprendo. Ma stanno affrontando difficoltà a  causa di istruzioni contraddittorie che arrivano dalle autorità, interruzioni dei trasporti e carenza di maschere.

La nave da crociera Diamond Princess, attualmente attraccata a Yokohama, in Giappone, uscirà dalla quarantena il 19 febbraio, secondo l’operatore Princess Cruises. Più di 3.700 passeggeri e membri dell’equipaggio sono stati trattenuti a bordo della nave dal 4 febbraio.

Funzionari sanitari giapponesi hanno confermato 175 casi del nuovo coronavirus sulla Diamond Princess, la più grande concentrazione di casi al di fuori della Cina continentale.

Gli esperti stanno studiando se il coronavirus può diffondersi attraverso i sistemi di tubazioni

Ieri, i funzionari sanitari di Hong Kong hanno parzialmente evacuato i residenti da un condominio per il timore che il coronavirus  possa diffondersi le tubature dell’edificio.

Due residenti residenti su piani diversi dell’edificio sono risultati infettati e, successivamente, altri tre casi sono stati collegati allo stesso edificio.

Già è accaduto in precedenza: durante l’epidemia di sindrome respiratoria acuta grave (SARS) del 2003, i tubi sono diventati una delle principali fonti di trasmissione. In un complesso residenziale, ci sono state più di 300 infezioni e 42 morti dopo che un impianto idraulico difettoso ha permesso al virus di diffondersi attraverso l’edificio.

I ricercatori ritengono che il coronavirus sia principalmente trasmesso dal contatto diretto – come toccare la mano di qualcuno – e attraverso le goccioline emesse quando una persona infetta tossisce su qualcun altro.

Ma poiché i due pazienti vivevano direttamente l’uno sopra l’altro e l’ispezione iniziale ha rilevato che un tubo era stato scollegato dal tubo di scarico del bagno, le autorità hanno deciso di indagare se il virus si sia potuto diffondere attraverso il sistema fognario dell’edificio.

Il microbiologo Yuen Kwok-yung ha dichiarato oggi in una conferenza stampa che un tubo sigillato in modo improprio potrebbe provocare una trasmissione del virus, trasportando feci infette nel sistema di ventilazione dell’edificio e soffiando il virus nei bagni delle persone.