Dopo l’attenuazione della sua luminosità, Betelgeuse sembra stia cambiando forma – video

Nuove spettacolari immagini scattate usando il Very Large Telescope (VLT) dell'Osservatorio europeo meridionale nel Cerro Paranal in Cile, rivelano che la stella supergigante rossa Betelgeuse non si sta solo attenuando, ma potrebbe anche stare cambiando forma.

0
2197
Betelgeuse come appare oggi al VLT

La stella che costituisce la spalla della figura disegnata dalla costellazione di Orione si è visibilmente attenuata negli ultimi mesi del 2019 e ora emette solo al 36% della sua luminosità normale. Gli astronomi e gli esperti osservatori delle stelle possono facilmente vedere la differenza, e li fa parlare… della possibilità che la stella diventi una supernova.

L’oscuramento è associato a un cambiamento in Betelgeuse che potrebbe portare alla stella “diventare supernova?”

In quello scenario, l’esplosione di Betelgeuse potrebbe portarla a diventare luminosa come la Luna piena per alcuni mesi.

Perché si è attenuata?

Una squadra guidata da Miguel Montargès, astronomo della KU di Lovanio in Belgio, sta osservando la stella con il  Very Large Telescope dell’ESO  da dicembre. Tra le prime osservazioni del team c’è questa straordinaria nuova immagine (immagine di copertina) della superficie di Betelgeuse alla luce visibile. È stato presa alla fine dell’anno scorso con lo  strumento SPHERE del telescopio.

Per fortuna la stessa squadra aveva fotografato Betelgeuse a gennaio 2019, prima che iniziasse ad attenuarsi, in luce visibile e usando lo stesso telescopio, dando ora la possibilità di effettuare importanti confronti tra prima e dopo, come si vede nel video sottostante:

Il video mostra quanto la stella è sbiadita, ma anche come è cambiata la sua forma apparente.

Quindi cosa sta succedendo?

I due scenari a cui stiamo lavorando sono un raffreddamento della superficie dovuto all’eccezionale attività stellare o all’espulsione di polvere di gas stellare polvere verso di noi“, afferma Montargès. “Naturalmente, la nostra conoscenza delle supergiganti rosse rimane incompleta, e questo è ancora un lavoro in corso, quindi una sorpresa può ancora accadere“.

Si pensa che Betelgeuse stia tra i 650 ed i 700 anni luce di distanza e che la stella abbia circa 15-20 volte la massa del Sole. La massa fa un’enorme differenza nel calcolare in quale fase del suo sviluppo è Betelgeuse.

Fondamentalmente, l’oscuramento di Betelgeuse e la sua “nuova” forma apparente è causato dalla polvere.

L’immagine sopra, questa volta ripresa ad una lunghezza d’onda di luce simile a quella rilevata dalle termocamere, anche questa ripresa nel dicembre 2019, è stata presa usando lo strumento VISIR sul Very Large Telescope e mostra che la luce infrarossa viene emessa dalla polvere che circonda Betelgeuse. Le nuvole di polvere si formano quando la stella espelle materiale nello spazio, cosa che gli astronomi sanno che Betelgeuse è incline a fare. È per questo che Betelgeuse è noto per oscurarsi di tanto in tanto, anche se non è mai diventata così debole come in questo momento.

In questo nuovo video è possibile vedere la superficie di Betelgeuse, quel minuscolo punto nero al centro dell’immagine.

Nel corso della loro vita, le supergiganti rosse come Betelgeuse creano ed espellono enormi quantità di materiale anche prima di esplodere come supernovae“, ha dichiarato Emily Cannon, una studentessa di dottorato presso la KU Leuven che lavora con le immagini SPHERE delle supergiganti rosse. “La tecnologia moderna ci ha permesso di studiare questi oggetti, a centinaia di anni luce di distanza, con dettagli senza precedenti che ci danno l’opportunità di svelare il mistero di ciò che provoca la loro perdita di massa“.

Betelgeuse era l’undicesima stella più luminosa nel cielo notturno, ma ultimamente ha perso quella posizione.

Diventerà una supernova?

Sì, sicuramente lo farà.

Quando?

Nei prossimi 100.000 anni. In termini cosmici, è un attimo…