L’ordine di Trump: “Indagate sugli UFO”

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dato il via libera per l'istituzione di una task force per indagare sugli UFO, avvistati da numerosi aerei militari statunitensi. Il vice segretario alla Difesa David Norquist avrà  la supervisione di questa unità , la cui istituzione sarà  resa ufficiale nei prossimi giorni.

0
1795
L'ordine di Trump:

Negli Stati Uniti gli UFO sono diventata una priorità dei militari. Numerosi, infatti, sono gli episodi di oggetti volanti non identificati avvistati nei pressi di velivoli e basi militari e molti esponenti del Congresso e funzionari del Pentagono hanno espresso le loro preoccupazioni per questi episodi di cui è  ignota l’origine, anche se molti sostengono che possa trattarsi di droni azionati da potenze straniere allo scopo di carpire informazioni

Trump istituisce task force di inchiesta

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dato il via libera per l’istituzione di una task force per indagare sugli UFO, avvistati da numerosi aerei militari statunitensi. Il vice segretario alla Difesa David Norquist avrà  la supervisione di questa unità , la cui istituzione sarà  resa ufficiale nei prossimi giorni.

Nei mesi scorsi il Comitato per i servizi di intelligence del Senato aveva chiesto al Pentagono di svolgere  un’analisi pubblica degli avvistamenti di UFO, dopo la pubblicazione ufficiale da parte del Pentagono di tre brevi video, che mostrano gli aerei statunitensi alle prese con fenomeni non identificati.

Abbiamo oggetti, che volano sopra le nostre basi militari e i luoghi in cui stiamo conducendo esercitazioni militari, di cui non conosciamo l’origine quindi é  lecito porsi alcuni interrogativi” ha detto a una stazione di notizie locale di Miami, WFOR-TV a luglio il presidente di quel comitato, il Senatore repubblicano Marco Rubio.

I video rilasciati dal Pentagono mostrano oggetti volanti non identificati che si muovono rapidamente mentre vengono registrati da telecamere a infrarossi. Alcuni membri hanno reagito con soggezione nel costatare la velocità  di movimento di questi oggetti e lo stesso presidente Donald Trump ad aprile aveva definito il filmato “un video infernale” e si era chiesto se esso “fosse reale“.

A maggio la CNN ha ottenuto dal Navy Safety Centerrapporti di pericolo” che descrivono in dettaglio gli incontri tra aerei della marina americana e “fenomeni aerei non identificati“.

L’aereo sconosciuto sembrava essere di piccole dimensioni, circa le dimensioni di una valigia, e di colore argento“, si dice in un rapporto che descrive un incidente del 26 marzo 2014. I rapporti descrivono i fenomeni osservati come “Unmanned Aerial Systems (UAS)” – la terminologia ufficiale del Pentagono per i droni.

Video di avvistamenti di Ufo diffusi dal Pentagono

I video della Marina sono stati pubblicati per la prima volta tra dicembre 2017 e marzo 2018 dalla To The Stars Academy of Arts & Sciences, una società co-fondata dall’ex musicista dei Blink-182 Tom DeLonge, che afferma di studiare informazioni su fenomeni aerei non identificati.

Il Pentagono aveva già studiato le registrazioni di incontri aerei con oggetti sconosciuti come parte di un programma classificato, che era stato lanciato nel 2007 per volere dell’ex senatore Harry Reid del Nevada. Quel programma si concluse  nel 2012, perché  il Pentagono valutò che c’erano priorità più elevate, che necessitavano di finanziamenti. L’ex capo del programma Luis Elizondo ha detto alla CNN nel 2017 che crede personalmente “ci siano prove molto convincenti che potremmo non essere soli“.