Lo strano monolite, 2020 Odissea nello Utah

L'oggetto ritrovato nello Utah è simile al parallelepipedo lucido e nero, che nel film di Kubrick compare come una pietra miliare nella storia dell'umanità. Un oggetto apparentemente semplice ma che nasconde qualcosa di misterioso e inconoscibile nel rapporto delle sue dimensioni

L’elicottero del Dipartimento di Pubblica Sicurezza dello Utah stava assistendo gli ufficiali della Utah Division of Wildlife Resource impegnati nel conteggio delle pecore dalle grandi corna, quando l’equipaggio ha notato la presenza a terra di qualcosa di insolito. Un misterioso monolite argenteo. La scoperta risale a mercoledì 18 novembre 2020.

“Uno dei biologi è quello che l’ha individuato e ci è capitato di volare direttamente sopra di esso“, ha detto il pilota Bret Hutchings.

L’equipaggio ha deciso di tornare indietro e di atterrare per osservare il misterioso oggetto più da vicino. Una volta atterrati sono rimasti increduli. Al riparo in una baia di rocce rosse hanno trovato un grosso monolite conficcato nel terreno, apparentemente composto da un qualche metallo argentato.

“Direi che è probabilmente tra 10 e 12 piedi di altezza”, ha dichiarato Hutchings. “Stavamo scherzando sul fatto che se uno di noi scompare all’improvviso, allora il resto di noi scappa”.

Hutchings ha aggiunto che non sembrava che fosse caduto dall’alto, sembrava invece che l’oggetto sia stato conficcato intenzionalmente nel terreno.

“Stavamo pensando che fosse qualcosa che la NASA ha nascosto lì o qualcosa del genere. Stanno tracciando i satelliti o qualcosa del genere?” Si è chiesto Hutchings.

L’equipaggio ha pensato però che non sembrava che il misterioso oggetto avesse un qualche scopo scientifico. Lo stesso Hutchings ritiene sia stato creato dall’uomo, forse l’oggetto è più una forma d’arte che qualcosa di alieno.

“Suppongo che sia un artista new wave o qualcosa del genere o, sai, qualcuno che era un grande fan di 2001: Odissea nello spazio”, ha suggerito Hutchings, riferendosi a una scena del celebre film di Stanley Kubrick.

L’oggetto ritrovato nello Utah è simile al parallelepipedo lucido e nero, che nel film di Kubrick compare come una pietra miliare nella storia dell’umanità. Un oggetto apparentemente semplice ma che nasconde qualcosa di misterioso e inconoscibile nel rapporto tra le sue dimensioni.

La prima apparizione del monolite immaginato dal regista, risale agli albori dell’umanità. Compare improvvisamente tra i primati che ne rimangono rapiti, sino a subire una sorta di iniziazione all’intelligenza. Il misterioso monolite viene poi ritrovato in un cratere lunare nel 2001, proprio quando l’uomo, uscendo dalla sua culla, lo incontra nuovamente rimanendone sopraffatto. Ricompare infine al culmine del viaggio dell’astronauta David Bowman, prima su Giapeto, dove diventa una sorta di passaggio iniziatico per l’umanità e poi sul letto di morte dello stesso Bowman, come ad accompagnarlo nella sua trasformazione ultima.

Tornando al monolite dello Utah, non sappiamo chi lo ha realizzato e perché. Sul sito antibufala Snopes si ipotizza che sia stato realizzato con lo stesso spirito delle bufale dei cerchi nel grano che a partire degli anni ’70 sono stati associati agli alieni e agli UFO.

La posizione esatta del monolite non è stata divulgata poiché si trova in un’area molto remota e se i curiosi dovessero tentare di visitarla in cerca dell’oggetto, c’è una significativa possibilità che possano perdersi.

Inoltre è illegale installare strutture o opere d’arte senza autorizzazione su terreni pubblici gestiti a livello federale, indipendentemente dal “pianeta di provenienza”. Il Bureau of Land Management deciderà se è necessario portare avanti ulteriori indagini.

Fonte: https://ksltv.com/449486/dps-crew-discovers-mysterious-monolith-from-air-in-remote-utah-wilderness/?
Fonte: http://www.recencinema.it/cinefocus/che-cosa-rappresenta-il-famoso-monolite-di-2001-odissea-nello-spazio/
Fonte: https://www.snopes.com/fact-check/monolith-found-utah/