ET? potrebbe osservarci da lontano

Alcuni pianeti oltre il sistema solare possono vedere la Terra. I ricercatori hanno scoperto oltre 1000 stelle simili al nostro sole che hanno una linea di vista ideale per osservarci

11732
Gli ET? potrebbero osservarci da lontano

Alcuni ricercatori hanno scoperto che migliaia di sistemi solari lontani da noi sono posizionati in una “linea di vista diretta per osservare le qualità biologiche della Terra da molto, molto lontano“.

Finora sono stati scoperti più di 4.500 esopianeti, con solo una piccola parte che si ritiene abbia le proprietà per contenere la vita. Un nuovo studio suggerisce che alcuni di quei pianeti, e qualsiasi vita extraterrestre che vive su di loro, potrebbero vederci.

1004 stelle simili al nostro Sole

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica “Monthly Notice“, della Royal Astronomical Society, ha infatti identificato 1.004 stelle simili al nostro Sole, che potrebbero avere pianeti simili alla Terra nella loro orbita. Questi sistemi stellari hanno una “linea di vista diretta per osservare le qualità biologiche della Terra“, secondo la dichiarazione dei ricercatori.

Lisa Kaltenegger, professore associato di astronomia e direttore del Carl Sagan Institute, della Cornell University, suggerisce che dovremmo capovolgere il nostro punto di vista su quello di altre stelle e chiederci da dove altri osservatori potrebbero trovare la Terra, come pianeta in transito .

Esistono 300 milioni di pianeti abitabili

Se gli osservatori fossero là fuori a cercare, sarebbero in grado di vedere i segni di una biosfera nell’atmosfera del nostro pallido punto blu“, ha spiegato Kaltenegger.

Sagan, uno degli astronomi più famosi al mondo, è stato determinante nella foto “Pale Blue Dot” scattata dalla sonda spaziale Voyager 1 della NASA nel febbraio 1990, guardando la Terra da più di 6 miliardi di chilometri di distanza.

I risultati, sebbene stimolanti, sono limitati dalla quantità di tempo in cui ciascuno dei sistemi stellari può osservare la Terra. Solo 508 di loro sono in grado di “garantire un minimo di 10 ore di osservazione del transito terrestre“, hanno scritto i ricercatori nello studio.

Il coautore dello studio, Joshua Pepper, sostiene che solo una piccolissima frazione di esopianeti potrebbe allinearsi esattamente in modo che dalla Terra si possa vedere il loro transito, ma tutti i 1.004 identificati nel documento possono potenzialmente vederci.

È anche possibile che la vita su questi pianeti possa esistere da miliardi di anni, date le proprietà che si ritiene possiedano, segno che necessitano di ulteriori studi.

Ci potrebbero essere più di 30 civiltà aliene nella via Lattea

Questi pianeti sono stati osservati a causa di osservazioni di transito, o quando un oggetto incrocia davanti a una stella, oscurando la stella, consentendo così agli astronomi di vederla. Questo tipo di osservazione sarà ampliato quando la NASA lancerà il suo telescopio spaziale James Webb. Se una civiltà extraterrestre avesse il proprio equipaggiamento avanzato, simile al JWST, potrebbe essere in grado di vedere anche noi.

Se trovassimo un pianeta con una biosfera vibrante, saremmo curiosi di sapere se qualcuno ci sta guardando o meno“, ha spiegato Kaltenegger aggiungendo: “Se stiamo cercando una vita intelligente nell’universo, questa ci potrebbe trovare e contattare. Abbiamo appena creato la mappa stellare di dove dovremmo guardare“.

A giugno, un gruppo separato di ricercatori ha suggerito che ci sono 36 “civiltà intelligenti” nella galassia della Via Lattea, un calcolo che gli esperti hanno soprannominato “il limite copernicano astrobiologico. Uno ulteriore studio separato  pubblicato invece a metà maggio, ha suggerito che non solo “l’universo brulica di vita“, ma che è questa è anche “la scommessa preferita“.