La foto “vietata” ha svelato il complotto lunare?

L'utente @cursedhome il primo dicembre 2020 ha pubblicato una breve clip che mostra una fotografia in bianco e nero di un uomo che camminava su quella che sembra essere la superficie della Luna. Secondo i teorici della cospirazione contiene la prova regina che il governo statunitense e la NASA abbiano realizzato in uno studio l'epica impresa

Un utente di TikTok appassionato di teorie della cospirazione ha pubblicato un breve video che presumibilmente contiene “la prova” che le missioni Apollo sono state simulate sulla Terra. Per i teorici della cospirazione lunare questa sarebbe una svolta inattesa.

Le missioni Apollo si sono concluse nel dicembre del 1972 con la missione numero 17. Il video, che si riferisce invece al primo sbarco avvenuto nel luglio del 1969, secondo i teorici della cospirazione contiene la prova regina che il governo statunitense e la NASA abbiano realizzato in uno studio l’epica impresa.

L’utente @cursedhome il primo dicembre 2020 ha pubblicato una breve clip che mostra una fotografia in bianco e nero di un uomo che camminava su quella che sembra essere la superficie della Luna. Il video è accompagnato dalle seguenti didascalie: “La foto del governo trapelata dal Deep Web espone il falso sbarco sulla luna” e  Questa foto è vietata!”

Il profilo Tik Tok in questione è pieno di contenuti che riguardano le più disparate teorie del complotto come “la civiltà della terra cava”, “la vita aliena e gli UFO” e immancabile le teoria del complotto che riguarda il COVID-19 e la pandemia mondiale. Questi argomenti sono in gran parte accompagnati da scritte sensazionalistiche come “video vietato”, “questa clip è vietata” e “il governo non vuole che tu veda questo documentario vietato”.

La fotografia pubblicata su Tik Tok non costituisce ovviamente la prova che lo sbarco sulla Luna sia stato realizzato sulla Terra in qualche remoto studio, e la stessa fotografia non è ne vietata e tanto meno è di proprietà del governo degli Stati Uniti. Pertanto, @cursedhome è riuscito a racchiudere tre significative falsità usando poche parole.

La fotografia, come racconta il sito Snopes.com, ha una sua banale spiegazione. La foto è stata scattata nel settembre 1969, subito dopo il successo della missione Apollo 11 sulla Luna avvenuta nel luglio dello stesso anno. Mostra il controverso ex ingegnere aeronautico nazista Wernher von Braun, che è stato portato negli Stati Uniti dopo la seconda guerra mondiale e ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo della tecnologia missilistica utilizzata nelle missioni Apollo. Nella foto, von Braun in realtà sta camminando su un modello che replica lo sbarco sulla Luna realizzato per la Fiera del Sud-est di Atlanta, in Georgia.

La foto appartiene alla United Press International (UPI), una delle principali agenzie di stampa dell’epoca, e non al governo degli Stati Uniti, ed è stata ripubblicata da diversi giornali regionali, accompagnata dalla seguente didascalia:

“Il Dr. Wernher von Braun, uno dei leader nel programma del volo spaziale americano, ha fatto una passeggiata sulla Luna attraverso una replica esatta dello sbarco lunare della missione Apollo 11 dopo aver ufficialmente aperto la mostra alla Southeastern Fair di Atlanta”.

La fiera, il 1 ° settembre 1969, The Atlanta Constitution riportava:

Una rievocazione dettagliata della prima passeggiata dell’uomo sulla Luna, inclusa la ricostruzione della superficie lunare con piccoli crateri e rocce e una replica fedele del modulo di atterraggio, sarà una delle principali attrazioni della Southeastern Fair di quest’anno, che aprirà il 25 settembre.

Un tableau dell’effettiva passeggiata sulla luna sarà allestito nell’edificio amministrativo della fiera, che è stato preparato per far posto a cemento, sabbia e altri materiali necessari per costruire un’autentica superficie lunare fin nei minimi dettagli, comprese le impronte degli astronauti.

Il mese successivo, The Atlanta Constitution seguì con un articolo che riportava una fotografia di due appassionati di giardinaggio che “piantano” fiori sulla replica della superficie lunare: La fotografia inoltre non è “bandita” o disponibile solo sul “deep web”. È prontamente disponibile online, ricercabile attraverso i motori di ricerca e pubblicato sui principali social network.

Fonte: https://www.snopes.com/fact-check/banned-photo-moon-landing-fake/