Scoperti due scheletri abbracciati: chi erano questi “Romeo e Giulietta” di 3000 anni fa?

Più di 3000 anni fa, nel sito biblico di Betsaida, in Israele, una coppia fu sepolta fianco a fianco nella posizione del cucchiaio, con il braccio dell'uomo sopra il corpo della donna; gli archeologi che hanno scoperto i resti hanno chiamato la coppia "Romeo e Giulietta"

452
coppia di Betsaida

Più di 3000 anni fa, nel sito biblico di Betsaida, in Israele, una coppia fu sepolta fianco a fianco nella posizione del cucchiaio, con il braccio dell’uomo sopra il corpo della donna; gli archeologi che hanno scoperto i resti hanno chiamato la coppia “Romeo e Giulietta“.

Gli archeologi pensano che le due persone, evidentemente legate da affetto, siano morte nello stesso momento, anche se non sono sicuri di cosa abbia ucciso la coppia, secondo quanto ha spiegato Rami Arav, direttore del progetto Bethsaida e professore di studi religiosi presso l’Università del Nebraska Omaha.

È molto, molto raro trovare una coppia come questa” ha detto Arav durante una conferenza virtuale di archeologia tenuta dalla New York University e dalla Israel Antiquities Authority dal 25 al 28 ottobre.

Dopo aver studiato gli scheletri, Arav ha detto che il maschio è morto nella tarda adolescenza e la femmina nella sua prima adolescenza o preadolescenza. “Apparentemente, sono morti nello stesso momento, o almeno [sono stati] sepolti nello stesso momento prima che i loro corpi si decomponessero“, ha detto Arav a WordsSideKick.com. “Nessun trauma è stato evidenziato sugli scheletri. Non abbiamo idea di cosa li abbia uccisi“.

Nonostante l’intima posizione di sepoltura della coppia, gli archeologi non possono essere certi che fossero una coppia romantica, ha detto Arav a WordsSideKick.com, osservando che chiunque abbia seppellito la coppia ha messo i corpi nella posizione di coccole. “La ‘posizione del cucchiaio’ è stata fatta dalle persone [che] li seppellirono. Forse [le] persone che li seppellirono conoscevano la storia della coppia”, ha detto Arav.

Chi erano?

Nessuna offerta o oggetto era presente nella tomba“, ha spiegato Arav. Lui ed i suoi colleghi non sanno se i due individui fossero membri d’élite della società o di un ambiente modesto.

Dai resti archeologici e dalle informazioni storiche sopravvissute, gli archeologi possono dire che, al tempo in cui viveva la coppia, le persone a Betsaida “erano di stirpe aramaica”. “La Luna era forse una divinità importante per loro, poiché abbiamo scoperto due stele [a Betsaida] con l’immagine della Luna“.

Betsaida era la capitale di Geshur, un regno menzionato più volte nella Bibbia ebraica. Le storie raccontate nella Bibbia affermano che Geshur era in conflitto, a volte, con Israele.

Gli archeologi vorrebbero estrarre il DNA dagli scheletri della coppia per saperne di più su di loro, ma al momento non hanno i fondi per farlo.

Gli scavi a Betsaida sono in corso dal 1987 ed i resti della coppia sono stati trovati circa 10 anni fa, ha detto Arav, aggiungendo che sono gli scheletri più antichi che il team di ricerca ha trovato nel sito. La scoperta della coppia è stata presentata come parte di un articolo su Betsaida che ha esaminato com’era il sito quando era la capitale di Geshur. È in corso l’analisi del sito e degli scheletri.