Nel nord del Mar Caspio ghiaccio più spesso del 30%

Nel nord del Mar Caspio la copertura di ghiaccio marino è di circa il 30% superiore ai normali indicatori del periodo

588
Ghiaccio Nord del Mar Caspio

Nel nord del Mar Caspio, il ghiaccio è 30% più spesso del solito secondo Roman Vilfand, capo del Centro Idrometeorologico russo:

“Il nord del Mar Caspio ha cominciato a gelare. Inoltre, secondo le stime, la copertura di ghiaccio marino è di circa il 30% superiore ai normali indicatori per questo periodo. Riguarda lo spessore e l’area del ghiaccio”.

Secondo il meteorologo Roman Vilfand, il mare ha iniziato il processo di congelamento prematuramente. Per il meteorologo è dovuto alle gelate nel sud della parte europea della Russia.

Mar Caspio
Mar Caspio 17 gennaio 2016 -Immagine trovata sull’Operational Land Imager (OLI) satellite Landsat 8  dall’oceanologo Norman Kuring del Goddard Space Flight Center della NASA. Il Mar Caspio è a 28 metri sotto il livello del mare, nel 2019 è diminuito di circa 13cm rispetto al 2018.

Il quotidiano “La Repubblica” riflette sul pericolo che il Mar Caspio “faccia la fine del Lago d’Aral”. lago praticamente scomparso. Secondo un gruppo di ricercatori tedeschi e olandesi dell’università di Utrecht, vedremo i livelli d’acqua del Mar Caspio da 9 a 18 metri più bassi dei livelli rilevati finora. Secondo i ricercatori ciò distruggerà gran parte dell’ecosistema del mare, compreso il milione di persone che ne popolano le coste.

Climatemonitor ha pubblicato il livello del Mar Caspio degli ultimi 11 mila anni, concludendo che, almeno per il Caspio, negli ultimi 11 mila anni non è cambiato nulla, anzi, la variabilità  del suo livello sembra essere diminuita nei duemila anni precedenti l’epoca attuale.