Cina, la magia di una città scavata nel ghiaccio

Dal 1985, ogni anno ad Harbin, città cinese non lontana dal confine con la Siberia, si tiene l'Harbin Snow and Ice Festival, dove artisti da ogni parte del paese convergono per scolpire le loro opere d'arte in enormi blocchi ghiacciati. E, nonostante la pandemia da coronavirus, anche l'edizione 2021 ha avuto luogo. Con qualche piccola restrizione

Cina, la magia di una città scavata nel ghiaccio

Una città scavata nella neve e nel ghiaccio, con migliaia di visitatori desiderosi di visitarla. Ci troviamo alla 37esima edizione dell’Harbin Snow and Ice Festival che si tiene ogni anno in Cina, appunto ad Harbin, nella provincia di Heilongjiang, e quest’anno non ha fatto eccezione; il festival e la sua realizzazione nonostante la pandemia, infatti rappresentano per il paese il simbolo del suo successo nel contenere e gestire il contagio. Unica differenza rispetto agli anni passati, è che sebbene i turisti provenienti da tutta la Cina abbiano potuto comprare biglietti e partecipare all’evento godendosi le sculture di ghiaccio, le performance e le cerimonie sono state cancellate.

Una restrizione che seppur minima, comunque c’è stata, proprio al fine di evitare pericolosi nuovi focolai. O meglio, più di una, perché i visitatori hanno dovuto ovviamente sottoporsi al controllo della temperatura, indossare le mascherine e mantenere il distanziamento con gli altri partecipanti, ma soprattutto hanno dovuto presentare come requisito essenziale l’applicazione sul cellulare obbligatoria in Cina che attesta che la persona non è affetta da Covid-19. Una sorta di app Immuni, ma con il vincolo di non poco conto dell’obbligatorietà.

Il festival vanta di essere il più grande e famoso del mondo nel suo genere, e la sua organizzazione ogni anno coinvolge migliaia di persone e artisti che modellano dei grossi blocchi di ghiaccio per dare vita alle proprie creazioni. La più grande opera d’arte ghiacciata dell’edizione 2021 è stata un palazzo di cristallo, ma a stupire i turisti anche una riproduzione in scala del primo aereo cinese realizzato interamente con la neve.