Dottor Fauci: effetti collaterali del vaccino COVID

Secondo il Dottor Fauci un gruppo di persone sarebbe più esposto a reazione allergiche dopo la somministrazione del vaccino anti covid

861
Il Dotto Fauci
Il Dotto Fauci

Secondo il Dottor Fauci un gruppo di persone sarebbe più esposto a reazione allergiche dopo la somministrazione del vaccino anti covid.

In America quasi sei milioni di persone hanno ricevuto una dose del vaccino COVID-19. Tuttavia, come qualsiasi farmaco, anche il vaccino COVID ha potenziali effetti collaterali. In un’intervista del 7 gennaio, Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), ha avvertito di un effetto collaterale del vaccino COVID visto finora in una manciata di individui: gravi reazioni allergiche.

Durante l’intervista del 7 gennaio con i membri del programma di residenza in medicina interna presso la Washington University di St. Louis, Fauci ha ammesso che esiste una possibilità che le persone sviluppino effetti collaterali dal vaccino, ma ha sottolineato il fatto che le reazioni allergiche gravi sono estremamente rare.

“Ci sono stati 21 casi di reazioni allergiche gravi, che porta a un’incidenza di circa 1 ogni milione… quasi invariabilmente nelle persone con una storia di reazioni allergiche gravi”, ha spiegato Fauci. “Quindi sì, c’è un evento avverso, ma facilmente gestibile”.

Gli effetti collaterali di solito si vedono durante un periodo di tempo specifico. Mentre Fauci ha osservato che la maggior parte degli effetti collaterali associati a qualsiasi inoculazione, che può variare dalla febbre al dolore nel sito di iniezione, si verificano tra le 24 e le 72 ore dopo la somministrazione del vaccino, ha detto che le persone quasi certamente sapranno se hanno avuto una reazione avversa entro sei settimane.

“Quando si verificano i cosiddetti effetti a lungo termine… la stragrande maggioranza, il 90%, si verifica tra i 30 ei 45 giorni dopo la dose”, ha spiegato il Dottor Fauci, aggiungendo: “Sarebbe essere straordinariamente insolito se si vedessero effetti a lungo termine imprevisti “.

Il Dotto Fauci
Sebbene i vaccini Moderna e Pfizer siano stati elogiati per i loro alti tassi di efficacia, Fauci ha ammesso che gli esperti sono ancora incerti se siano o meno in grado di prevenire la diffusione asintomatica.

Oltre a mettere in dubbio l’efficacia del vaccino contro le infezioni asintomatiche, Fauci ha detto: “Concepibile che un vaccinato sia protetto dalla malattia ma abbia un virus che si replica nella faringe nasale”.

Molte persone sono ansiose di smettere di indossare le mascherine in pubblico ma quel giorno potrebbero ancora mancare mesi.