Il primo avvistamento UFO d’America

All'inizio dell'anno James Everell e altre due persone stavano remando su una barca sul fiume Muddy, che scorreva attraverso la palude, quando videro una grande luce nel cielo notturno

Il primo avvistamento UFO d'America

John Winthrop è stato il primo governatore della Massachusetts Bay Colony. Nato a Edwardstone, Suffolk, era un avvocato inglese proveniente da una ricca famiglia di proprietari terrieri. Nel 1630 guidò un folto gruppo di puritani dall’Inghilterra. Winthrop prestò servizio come governatore della neonata colonia della baia del Massachusetts e mantenne quella posizione per dodici anni.

Il 1° marzo 1639, raccontò nel sul diario un evento insolito.

All’inizio dell’anno James Everell, “un uomo sobrio e discreto”, e altre due persone stavano remando su una barca nel fiume Muddy, che scorreva attraverso la palude, quando videro una grande luce nel cielo notturno. “Quando si è fermata, ha preso fuoco, ed era di circa tre metri quadrati”, scrisse il governatore.

I barcaioli raccontarono che la misteriosa luce “correva veloce come una freccia” saettando avanti e indietro tra loro e il villaggio di Charlestown, a due miglia di distanza. “Diverse altre persone hanno visto la stessa luce in seguito, più o meno nello stesso posto”, aggiunse Winthrop.

Il governatore scrisse che quando la strana apparizione finalmente svanì, i tre nella barca rimasero sbalorditi nel trovarsi un miglio a monte, come se la luce li avesse trascinati. Gli uomini non ricordavano assolutamente di aver remato controcorrente, anche se è possibile che fossero stati trasportati dal vento o da una marea. “Il misterioso spostamento della barca potrebbe suggerire che non fossero a conoscenza di una parte della loro esperienza”.

Alcuni ricercatori spiegherebbero l’accaduto come un possibile “rapimento alieno”, scrissero Jacques Vallee e Chris Aubeck in Wonders in the Sky: Unexplained Aerial Objects from Antiquity to Modern Times. La perdita di memoria viene infatti segnalata spesso dagli addotti che affermano di non ricordare parte dei loro straordinari incontri.

Per spiegare il misterioso avvistamento sono state fatte diverse ipotesi, ad esempio, la luce poteva essere un “ignis fatuus”, un fuoco fatuo, una pallida luce che può comparire sulle paludi di notte a causa della combustione dei gas prodotti dalla materia organica in decomposizione. Se il rapporto di Winthrop è corretto, tuttavia, la luce non si alzava dalla palude ma filtrava attraverso il cielo, rendendo improbabile la spiegazione del gas di palude.

Cinque anni dopo, un nuovo evento misterioso venne segnalato nei cieli di Boston. Nel diario di Winthrop in data 18 gennaio 1644 possiamo leggere “Verso mezzanotte, tre uomini, in arrivo su una barca a Boston, videro due luci sorgere dall’acqua vicino al punto nord della baia della città che si spostò a una piccola distanza dalla città, verso sud, e lì svanì”.

Una settimana dopo, scrisse Winthrop, un altro evento celeste inspiegabile si verificò nel porto di Boston. Una luce grande come la Luna sorse a NE di Boston, dirigendosi a Nottles Island, la luce si separò in due luci distinte, le luci si fusero e si separarono nuovamente diverse volte superarono una collina e svanirono nel nulla. Erano circa le otto di sera e molti testimoni le videro.

Più o meno nello stesso periodo, raccontò Winthrop, si udì una voce provenire da un corso d’acqua tra Boston e Dorchester, la voce lanciava terribili urla: ‘Ragazzo! Ragazzo! Vieni via! Vieni via!’ La voce venne udita da diverse persone. Circa 14 giorni dopo, la stessa voce nello stesso modo spaventoso venne udita ancora da altri testimoni nei pressi dell’isola di Nottles.

A differenza dell’avvistamento del 1639, Winthrop aveva una spiegazione per la luce avvistata sopra la città di Nottles Island. Il governatore notò che il bizzarro spettacolo venne osservato nei pressi di del luogo dove la nave capitanata da John Chaddock esplose mesi prima, dopo che un marinaio innesco incidentalmente della polvere da sparo a bordo. Il capitano non era a bordo in quel momento, l’esplosione uccise cinque membri dell’equipaggio.

Winthrop raccontò che i soccorritori avevano recuperato i corpi di tutte le vittime tranne il corpo dell’uomo ritenuto responsabile dell’esplosione, un marinaio che professava la capacità di comunicare con i morti e che era sospettato di aver ucciso il suo padrone in Virginia. Si pensava che la mano del diavolo si fosse impossessata del corpo, ed era la voce inquietante del fantasma del marinaio che si diceva avesse accompagnato la strana visione dell’UFO di Ye Olde a sconcertare Boston.

Che cosa videro i testimoni? Non sappiamo quale fenomeno produsse le luci misteriose, forse si trattò solo di semplici fuochi fatui risultato della combustione del gas di palude. Possiamo solo sottolineare quante somiglianze esistano tra questa storia e le tante storie che in questi decenni sono state raccontate. Luci misteriose, dischi volanti o UFO, questi fenomeni ci accompagnano da sempre.