Sunday, 21 Apr 2019
Categoria: Società

Brain hacking: perché è importante sapere di cosa si tratta

In inglese il fenomeno è chiamato “engagement” ma la sostanza è la stessa. I social network e le applicazioni, che abbiamo scaricato nel nostro telefono, sono stati progettati in modo da catturare la nostra attenzione e spingerci ad entrare nei nostri account ancora ed ancora, mantenendoci praticamente incollati allo schermo per lunghissimi periodi di tempo. Ed è questa capacità della tecnologia di modificare le nostre abitudini che oggi viene chiamata brain hacking.

Share

David Attenborough: bisogna fermare la crescita della popolazione umana

Il noto naturalista e documentarista britannico David Attenborough ha rilasciato alcune dichiarazioni che faranno discutere. Nel corso di un’intervista rilasciata in diretta alla trasmissione della BBC “Newsnight”, rilasciata per presentare la sua nuova serie sulla natura Dynasties, il novantaduenne naturalista ha discusso

Share

Islam: il miraggio dell’integrazione

di Beatrice Ciminelli La poligamia, il ripudio quale forma di scioglimento del vincolo matrimoniale, la disuguaglianza sostanziale dei diritti e doveri tra coniugi all’interno della famiglia, la differenza di religione quale impedimento al matrimonio; questi e altri aspetti del diritto

Share

Reborn Dolls, una bambola in luogo di un bambino

Forse ricorderete che un annetto fa alcuni media pubblicarono articoli e servizi in cui veniva presentato il fenomeno delle “Reborn Dolls“. Cosa sono le “Reborn Dolls“? Si tratta di un fenomeno in preoccupante espansione, in pratica sono delle bambole straordinariamente realistiche

Share

Violenza sulle donne, io mi vergogno

di Massimo Zito Appartengo alla generazione che, nata negli anni ’60 e cresciuta nei ’70 e negli ’80 ha visto nascere, crescere ed affermarsi l’emancipazione femminile, la parità di diritti, la possibilità per una donna di realizzarsi senza dover chiedere

Share

Reazione avverse ai vaccini: i dati ufficiali dell’AIFA

L’Aifa nello scorso giugno ha pubblicato il report sulla sorveglianza post marketing dei vaccini nel biennio 2014/2015. Un rapporto dettagliato che analizza ogni tipo di segnalazione (divise tra fatali, gravi e non gravi) per regione, età e tipologia di vaccino.

Share
Share
Share
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: