Sunday, 19 Aug 2018
Categoria: Spazio

La scoperta del lago subglaciale su Marte cambia le prospettive dell’esplorazione di Marte e della ricerca della vita extraterrestre in generale

La scoperta di un lago di acqua allo stato liquido 1500 metri sotto la superficie del polo sud di Marte ha reso, sicuramente, la ricerca della vita su Marte molto più intrigante ed interessante. Dall’invio delle prime sonde sovietiche e americane, passando poi per le missioni Viking fno agli attuali

Share

NASA, ecco, in anteprima, i nomi degli astronauti che testeranno le capsule Dragon-2 di SpaceX e Starliner di Boeing e le date dei voli di prova

L’annuncio con i nomi degli astronauti designati per volare, per primi, con le capsule di SpaceX e Boeing, rispettivamente la Dragon-2 e la Starliner, arriverà domani, 3 agosto, nel corso di una conferenza stampa convocata appositamente. Oggi, però e se non si tratta di una burla, dalla NASA è filtrata

Share

Possiamo Terraformare Marte per renderlo simile alla Terra?

Abbiamo visto in un recente articolo il progetto di Elon Musk per arrivare su Marte ed avviare una colonia sul pianeta rosso per poi, successivamente, iniziarne la terraformazione per renderlo il più possibile simile alla Terra. Ma è possibile terraformare Marte? Secondo un nuovo studio pubblicato su Nature astronomy, non con le

Share

Marte, il progetto di Elon Musk

di Elon Musk “Vuoi svegliarti al mattino e pensare che il futuro sarà grande – ed è questo che significa essere una civiltà dello spazio. Si tratta di credere nel futuro e pensare che il futuro sarà migliore del passato. E non riesco a pensare a qualcosa di più eccitante di andare

Share

Marte, il radar italiano MARSIS scopre un lago di acqua salata sotto il polo sud di Marte

Conferenza stampa di presentazione di un’importante scoperta scientifica inerente Marte, effettuata da un team tutto italiano. La scoperta è stata possibile grazie all’utilizzo dello strumento MARSIS (Mars Advanced Radar for Subsurface and Ionosphere Sounding), un radar italiano istallato a bordo della sonda europea Mars Express. MARSIS (Mars Advanced Radar for Subsurface and

Share

Michael Collins, l’astronauta (quasi) dimenticato

di Oliver Melis Gente comune, appassionati di astronautica o sostenitori più o meno consapevoli di teorie complottiste, tutti o quasi conoscono gli uomini che per primi camminarono sulla Luna: Neil Armstrong, che fu il primo uomo a mettere piede sul nostro satellite naturale, ed Edwin Buzz Aldrin che scese sul suolo lunare

Share
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: