Monday, 20 Aug 2018
Categoria: Criminalità

Charles Manson, la personificazione del male

Charles Manson, il capo setta degli anni sessanta dagli occhi selvaggi i cui seguaci commisero nell’arco di 2 giorni una catena di omicidi terrorizzarono Los Angeles e scioccato gli Stati Uniti, è morto il 19 novembre 2017 per cause naturali, secondo il California Department of Corrections. Aveva 83 anni. Il carismatico

Share

La mafia, origini e storia

È morto Totò Riina detto ‘o curtu, l’uomo che nonostante abbia trascorso in carcere gli ultimi 24 anni della sua vita era finora riconosciuto come il capo dei capi di Cosa Nostra, la mafia siciliana. Ma cos’è la mafia? Che finalità si propone come organizzazione? A breve esamineremo un breve

Share

Diritti umani e carità cristiana contro la necessità dell’espiazione. È ancora pericoloso Riina?

di Massimo Zito Ebbene si, parliamo di lui, di quel mostro orrendo di Totò Riina, tornato prepotentemente agli onori della cronaca ieri, quando la cassazione ha annullato con rinvio, per difetto di motivazione, la sentenza del 2014 del tribunale di sorveglianza che respingeva l’istanza di scarcerazione e passaggio agli arresti domiciliari

Share

Terrorismo: morti e feriti nell’attacco di London Bridge

Al momento sono sette le vittime e quarantotto i feriti dell’attacco terroristico avvenuto a Londra nella serata di ieri. Alle vittime vanno aggiunti i tre sospetti terroristi uccisi dalla polizia. Ieri sera, verso le 22.00 un furgone bianco si è lanciato lungo il London Bridge colpendo i pedoni che vi

Share

Attentato a Manchester: numerosi morti e feriti

Un grave attentato è avvenuto ieri sera, intorno alle 22,35, alla Manchester arena, al termine del concerto di Ariana Grande, la star musicale che piace ai teen ager. Stando alle notizie fin’ora disponibili ci sono stati 22 morti ed oltre 50 feriti. Secondo le autorità, l’attentatore sarebbe stato un kamikaze

Share

La sicurezza negli impianti di riciclaggio di rifiuti speciali industriali. Il caso Pomezia

di Giovanni Villarosa Circa due anni fa lessi su Il Sole 24 Ore un interessantissimo articolo del bravo Jacopo Giliberto, giornalista impegnato da sempre su tematiche che spaziano dall’energia all’ambiente, soprattutto nell’ambito del trattamento e ciclo dei rifiuti. All’interno dell’articolo “a uno a uno vengono incendiati tutti gli impianti di

Share
Share
Share
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: