Attualità, Scienza

Il grafene salverà il mondo dalla sete

Il grafene dimostra sempre più di essere un materiale versatile ed utilizzabile in qualsiasi settore. A conti fatti, dalla sua scoperta, non si contano le applicazioni possibili di questo utilissimo materiale. Ora, la scienza ha dimostrato come un setaccio di grafene potrebbe essere usato per rimuovere il sale dall’acqua e fornire acqua potabile a milioni di persone.

La rivoluzionaria nuova scoperta viene da un gruppo di ricercatori dell’Università di Manchester, pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology.

Il team di studiosi inglesi verificato la possibilità di utilizzare sottili membrane di grafene filtrare l’acqua.

Questa ricerca ha utilizzato pareti di resina epossidica su entrambi i lati della membrana.

Il materiale utilizzato è ‘un po’ diverso rispetto al grafene monostrato utilizzato normalmente. I test sono stati condotti su grafene-ossido, che è notevolmente più facile da produrre mediante ossidazione in laboratorio.

Controllando accuratamente la dimensione dei pori nelle membrane, è stato possibile filtrare i sali comuni dall’acqua, e renderla potabile. i capillari minuscoli delle membrane di grafene ossido fermano il passaggio del sale mentre lascia fluire l’acqua.

Questo tipo di grafene può essere facilmente reso permeabile, permettendo la creazione di fori inferiori a un nanometro di diametro, dimensioni necessarie per tuare, dimensioni necessarie per arrestare il flusso di sale.

Secondo il professor Rahul Nair, dell’Università di Manchester e co-autore dello studio, esistono realistiche possibilità di utilizzare l’approccio descritto per la produzione di massa di filtri basati sulle membrane di grafene.

Le Nazioni Unite stimano che entro il 2025, il 14 per cento della popolazione mondiale dovrà fare i conti con la scarsità d’acqua, in gran parte dovuta ai cambiamenti climatici.  La filtrazione dell’acqua è notoriamente difficile e richiede impianti di desalinizzazione costosi. Ora, grazie al grafene ossido, sarà presto disponibile una soluzione più conveniente.

Share